BUONGIORNO, MAMMA!, STORIA VERA ANGELA MORONI/ “La vita va vissuta fino in fondo”

- Elisa Porcelluzzi

Storia vera Buongiorno mamma, Angela Moroni: Nazzareno Moroni e il rapporto con le figlie “In tutti questi anni la loro mamma c’era. Era lì con loro”

Buongiorno mamma fiction 640x300
Buongiorno, mamma! - Una scena della fiction

È stata una scelta di umanità quella di Nazzareno Moroni, marito di Angela Moroni, che con la vicenda del suo coma protrattosi per ben 29 anni ha ispirato la fiction di Canale 5 Buongiorno, mamma!. Anzi, è sbagliato anche solo definirla ‘scelta’, perché Nazzareno non si sarebbe mai permesso di sindacare sulla vita (o sul fine-vita) di sua moglie Angela: “Sono convinto che sia inscritto nel dna dell’uomo il fatto che la vita vada vissuta fino in fondo, che la vita non ci appartiene e per questo motivo non possiamo permetterci di troncarla quando non ci va bene”, ha spiegato l’uomo in un’intervista a La Croce Quotidiano datata 2017. “Certamente – prosegue – la fede ti permette di inserire tutto quanto in una visione più… mi verrebbe da dire più grande, ma in realtà a pensarci bene la fede non fa che aiutarci ad essere ancora più umani. Umani fino in fondo”. (agg. di Rossella Pastore)

Storia vera Buongiorno, mamma!: una famiglia molto religiosa

Sono a tratti chiari i rimandi alla storia vera di Angela Moroni all’interno della fiction Buongiorno, mamma!, anche se si tratta soltanto di un libero adattamento ampiamente romanzato con l’aggiunta di diverse vicende parallele come quella di Agata, l’infermiera di famiglia, e dei figli maggiori di Guido e Anna Francesca, Jacopo e Sole. All’inizio della quinta puntata, in uno dei flashback, Guido e sua madre rivolgono una preghiera alla “Madre Celeste”, la Vergine Maria, mentre poco dopo sentiamo Guido che cita quasi testualmente un versetto della Lettera ai Romani, “tutto concorre al bene (di coloro che amano Dio)”. Effettivamente, nella realtà, la famiglia Moroni era molto religiosa: è stata proprio la fede ad aiutare Nazzareno nei momenti più difficili, spingendolo a dire di ‘no’ all’eutanasia sempre e comunque. (agg. di Rossella Pastore)

Storia vera Buongiorno, mamma!: parla il marito di Angela Nazzareno Moroni

La storia di Angela Moroni, che ha ispirato la fiction di Canale 5 Buongiorno, mamma! con Raoul Bova ha sicuramente dell’incredibile. Per 29 anni, trascorsi in un letto in coma, la donna ha avuto al suo fianco il marito, il cui vero nome è Nazzareno Moroni. Eppure, in un’intervista rilasciata a La Croce Quotidiano, l’uomo ha dichiarato di non aver mai pensato alla possibilità di ricorrere all’eutanasia: “Non l’ho mai pensato un minuto in vita mia”., ha dichiarato. Citando la Bibbia, Nazareno ha pois concluso: “Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Il funerale di Angela è stata una festa perché Angela non è sparita nel nulla, ha iniziato una nuova vita, una vita senza fine, una vita eterna”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Buongiorno mamma, la storia vera di Angela Moroni

Questa sera, martedì 11 maggio, va in onda su Canale 5 una nuova puntata di “Buongiorno, mamma!, la fiction con Maria Chiara Giannetta e Raoul Bova. Le vicende della famiglia Borghi si ispirano alla storia vera di Angela Calise Moroni di Avezzano, in provincia dell’Aquila. Il 23 gennaio 1988 Angela, mamma di cinque figlie, si sente male e cade a terra a causa di un fortissimo calo di potassio. Il marito Nazzareno, allora studente di Medicina, le pratica il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca.

Il cuore di Angela Moroni riparte, ma lei non si è più risvegliata dal coma. Dopo il primo anno tra cliniche e ospedali, Angela è tornata a casa sua dove per 29 anni Nazzareno e le figlie Clara, Benedetta, Stefania, Noemi ed Elisabetta (che aveva solo 15 mesi quando la madre entrò in coma) si sono presi cura di lei.

Storia vera Buongiorno mamma: Angela Moroni, dalla caduta a causa del calo di potassio al coma…

Parlando di Buongiorno mamma e della storia vera di Angela Calise Moroni impossibile non parlare del rapporto delle figlie con la loro madre. In questi 29 anni le figlie di Angela e Nazzareno Moroni sono diventate adulte, sono sposate e a loro volta hanno figli, una ha adottato un bambino. Ma non hanno mai smesso di prendersi cura della loro mamma: “In tutti questi anni la loro mamma c’era. Era lì con loro. E loro erano lì con lei. Le mie figlie oggi sanno come affrontare la vita, come superare le difficoltà e gli scoraggiamenti che tutti noi abbiamo: portando la Croce”, ha raccontato Nazzareno Moroni a il quotidiano La Croce.

Angela Calise Moroni si è spenta a 64 anni il 31 marzo 2017, nella sua casa di Avezzano. “Una vita umana resta tale fino a quando il Signore non la toglie“, ha commentato il marito Nazzareno, diacono e catechista del Cammino Neocatecumenale, spiegando perché in tutti questi annoi non ha mai voluto staccare la spina alla moglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA