1000 Miglia 2019 Programma / Alfa Romeo protagonista assoluta della 37^ edizione

- Michela Colombo

1000 Miglia 2019: si accende domani a Brescia la 37^ edizione della rievocazione della storica corsa, che porterà in giro per l’Italia alcuni gioielli del passato, fino a 18 maggio.

1000 miglia gomme
Anche le vetrine celebrano la 1000 Miglia (LaPresse)

Protagonista assoluta di questa emozionante edizione 2019 della 1000 Miglia che sta prendendo il via da Brescia saranno senza dubbio le Alfa Romeo, di gran lunga la casa automobilistica più rappresentata al via. Delle 430 vetture che si sono iscritte a questa 37^ edizione della rievocazione, ben 44 sono dell’Alfa Romeo, dietro alla rossa ecco pure la Jaguar con 35 vetture, la Fiat con 33, mentre Mercedes Benz e Lancia inseguono a quota 29. Sulle strade del bel paese quindi ammireremo alcuni dei modelli più prestigiosi della casa del Biscione dove spiccano alcuni modelli appartenenti alla collezione della FCA Heritage, il dipartimento del gruppo dedicato alla tutela e promozione del patrimonio storico del marchio, nella grande famiglia FCA. A fianco delleRosse d’epoca ecco però che oggi alla 1000 miglia 2019 vi saranno anche gli ultimi modelli della casa automobilistica del biscione per la grande gioia degli appassionati, più e meno nostalgici. (agg Michela Colombo)

PARLA ARRIVABENE

La 1000 Miglia 2019 entrerà oggi definitivamente nel vivo. Stamattina è dedicata al completamento della punzonatura: dopo le prime auto in gara, che si sono presentate al Village di piazza Vittoria a Brescia già ieri pomeriggio, oggi si prosegue con la fase dei controlli per tutte le rimanenti vetture in gara. L’appuntamento sarà però naturalmente alle ore 14.30, quando saranno tutti pronti per la partenza della 1000 Miglia 2019 da viale Venezia. Intanto ricordiamo le parole di Maurizio Arrivabene, ex team principal Ferrari e membro del CdA della storica corsa: “Non ho ancora fatto niente ma adesso che ho più tempo ed è inutile che ve lo dica, perché il motivo lo sapete anche voi (riferendosi alla conclusione del suo rapporto con il Cavallino Rampante, ndR), lavorerò per far crescere il marchio. La 1000 Miglia diventerà patrimonio dell’umanità e questo ci carica ancora di maggiori responsabilità. Mi hanno cercato come bresciano e appassionato. Ho riflettuto il minimo indispensabile questa volta e ho accettato, perché stimo sia le persone del Cda che quanti lavorano sul campo. Fiat, Alfa Romeo e Lancia devono tanto alla 1000 Miglia, così come la 1000 Miglia deve tanto a loro. Il mito si è creato così”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

37^ RIEVOCAZIONE 1000 MIGLIA

Si accenderà domani la 1000 Miglia 2019, ovvero la 37^ edizione della rievocazione di una delle corse più belle della storia: dal 15 al 18 maggio infatti le vetture che hanno fatto la storia di questa emozionate gara sfileranno nelle città italiane, lungo la classica direttrice Brescia-Roma-Brescia. Il programma ufficiale che quest’anno si discosta poco dalla tradizione, prevede 4 tappe e quindi saranno le frazioni Brescia-Cervia Milano Marittima, Cervia Milano Marittima-Roma, Roma-Bologna e infine Bologna-Brescia a mettere alla prova gli equipaggi presenti (di 40 nazioni), pronti sia a mettere in mostra alcune bellezze dei tempi passati, sia a competere sul serio in una gara che regala ancora parecchie emozioni e non solo gli appassionati e ai nostalgici. Come al solito poi intorno a questa edizione della 1000 Miglia saranno parecchi gli eventi collaterali, che interesseranno anche vetture moderne: ecco infatti ad esempio il Ferrari Tribute to 1000 Miglia e il Mercedes Benz 1000 Miglia Challenge.

1000 MIGLIA 2019: IL PROGRAMMMA

Questa 37^ edizione della rievocazione della 100 Miglia sarà un’occasione speciale per tutti gli appassionati e meno di ammirare nelle città più belle d’Italia alcuni gioielli dei tempi passati. La 1000 Miglia però non è solo questo e anzi molti equipaggi che si presenteranno domani al via di Viale Venezia a Brescia sarà lotta vera: la stessa prova non ha perso tutti gli elementi che la rendono una vera competizione. Pur ridotto il numero di equipaggi (da 450 a 430 per ragioni di sicurezza), ecco che nelle sopracitate 4 tappe troveremo 15 controlli orari, oltre a 112 prove cronometrate e 7 a media imposta che saranno determinanti per fissare le varie classifiche. Ricordiamo poi i classici controlli a timbro che saranno 28, utili per certificare il passaggio della carovana della 1000 Miglia in determinati località, di particolare valore storico e paesaggistico, per portare il pubblico a scoprire le bellezze del nostro paese. Il tracciato previsto è poi mozzafiato, con la riscoperta di alcuni angoli storici e di gran pregio del nostro paese: saranno quindi 1801 km di pure spettacolo e bellezza anche in questa 1000 Miglia 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA