Super Inter, 5 gol a Marassi. Le pagelle di Genoa – Inter (0-5)

- La Redazione

Gli uomini di Mourinho dominano a centrocampo e dietro Samuel e Lucio sono impenetrabili. Ma sono Sneijder e Stankovic le chiavi della partita: il loro pressing alto e gli inserimenti distruggono il Genoa

stankovic_maicon_R375x255_17ott
Stankovic (Ansa)
Pubblicità

Genoa-Inter 0-5

Marcatori: 6′ Cambiasso, 31′ Balotelli, 45+3 Stankovic, 76′ Vieira, 81′ Maicon.

Genoa 3-4-3: Amelia; Biava, Bocchetti, Moretti; Papastathopoulos (69′ Tomovic), Milanetto, Zapater, Modesto; Palladino, Floccari (62′ Crespo), Sculli (62′ Palacio). A disp: Scarpi, Tomovic, M. Rossi, Esposito, Palacio, Crespo, Raggio Garibaldi. All. Gasperini.

Inter 4-3-2-1: Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel (77′ Cordoba), Chivu; Muntari, Cambiasso (46′ Vieira), Zanetti J.; Sneijder (73′ Mancini), Stankovic; Balotelli. A disp: Toldo, Cordoba, Santon, Vieira, Mancini, Arnautovic, Suazo. All. Mourinho.

Arbitro: Morganti

Ammoniti: 12′ Balotelli, 23′ Modesto, 24′ Samuel, 46′ Muntari, 72′ Milanetto.

Julio Cesar 6: il “peggiore” in campo dell’Inter. Nessun intervento, serata tranquilla per lui.

Maicon 7: si esalta in queste partite, difende correttamente e spinge come al solito, trovando anche la via del gol.

Samuel 7: lo chiamano “The Wall” non per caso.

Lucio 7: insieme al compagno di reparto argentino, formano una super difesa, gli attacchi del Genoa rimbalzano su di loro.

Chivu 6,5: copre con ordine la fascia di competenza, non si spinge troppo in fase offensiva.

Zanetti J. 7: ottima copertura a centrocampo, forma una diga con il resto della “banda”.

Pubblicità

Cambiasso 7: ha il merito di procurare l’autogol di Modesto, per il resto solita partita gagliarda.

Muntari 6,5: finalmente una partita senza sbavature, anche se a volte pecca di troppo agonismo.

Stankovic 7,5: si divora un gol a tu per tu con Amelia, scivolando sul più bello. Voleva farsi perdonare, per questo tira fuori dal cilindro una rete alla “Maradona”, da centrocampo. Da gran campione…

Sneijder 8: il migliore giocatore del match. Dai suoi piedi nascono quasi tutte le azioni nerazzurre, serve assist al bacio per i compagni, una prestazione da grande giocatore.

Balotelli 7: ha la stoffa del predestinato, deve limare alcuni lati del suo carattere spigoloso. Quando ha la mente libera esibisce giocate ad alto livello.

Pubblicità

Vieira 7: entra per contenere le folate offensive degli uomini di Gasperini, partecipa anche lui nel festival del gol con un bel sinistro.

Cordoba 6 Ordinaria amministrazione

Mancini 6 Qualche giuzzo dei suoi fanno ben sperare per il futuro

Mourinho 8: partita tatticamente perfetta, indovina la scelta del modulo, un 4-3-2-1 letale per il Genoa. Partita da “Special One”.


(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori