Napoli, cuore, Cigarini e Denis. Le pagelle di Napoli Milan (2-2)

In tre minuti i partenopei recuperano una partita che li vedeva sotto di due reti. Uno scatto di orgoglio e tenacia che fa ben sperare per il futuro

29.10.2009 - La Redazione

2-2 (Primo tempo 0-2)

Inzaghi (M) al 3′, Pato (M) al 6′ p.t.; Cigarini (N) al 46′, Denis (N) al 48′ s.t.

(4-2-3-1): De Sanctis; Grava, Rinaudo, Campagnaro (dal 20′ s.t. Datolo), Aronica; Gargano, Pazienza (dal 18′ s.t. Cigarini); Maggio, Hamsik, Lavezzi; Quagliarella (dal26′ s.t. Denis). (Iezzo, P. Cannavaro, Rullo, Pià). All: Mazzarri.

(4-3-3): Dida; Abate, Nesta (dall’8′ p.t. Kaladze), Thiago Silva, Zambrotta; Ambrosini, Pirlo, Seedorf; Pato, F. Inzaghi (dal 28′ s.t. Borriello), Ronaldinho (dal 15′ s.t. Flamini). (Roma, Antonini, Oddo, Huntelaar). All: Leonardo.

Rizzoli di Bologna.

Ammoniti Rinaudo, Grava, Aronica, Pirlo per gioco scorretto. Al 41′ s.t. espulso Abate per doppia ammonizione. Angoli: 8-2. Recuperi: 1′ p.t.; 5′ s.t.

De Sanctis 6: lasciato solo dai compagni della difesa non può nulla sui gol rossoneri. Per il resto controlla con sicurezza.

Grava 5,5: non impeccabile nelle chiusure su Seedorf e compagni, anche se resta uno dei più positivi della difesa.

Campagnaro 5: soffre come tutta la difesa napoletana i primi minuti iniziali, dove il Milan sembra imprendibile. Non sicuro come al solito.

Rinaudo 5: anche lui non può nulla contro Inzaghi e soci.

Aronica 4,5: devastante…per i suoi compagni. Nervoso come non mai, Pato gli scappa da tutte le parti.

Pazienza 5: viene travolto dall’onda rossonera. Giustamente sostituito. Gargano: cerca non solo di contrastare Pirlo e soci, ma anche di costruire il gioco.

 

Maggio 6: inesistente per tutta la partita, si fa ipnotizzare da Dida nel secondo tempo. Nel finale si fa perdonare con l’assist al bacio per Denis.

 

Hamsik 6: nel primo tempo sembra voler spaccare il mondo, nel secondo tempo cala vistosamente.

 

Lavezzi 6,5: si sbatte da sinistra a destra, non gli riesce lo spunto decisivo. Ma è davvero l’ultimo a mollare.

 

Quagliarella 5: inesistente, lontano parente del giocatore ammirato a Genova ed Udine.

 

Cigarini 7: il suo ingresso in campo cambia il volto alla partita. Segna un gol fantastico, il primo del Napoli, con un destro al volo che si insacca sotto il sette.

 

Denis 7: migliore in campo assieme a Cigarini, in pochi minuti crea problemi alla difesa rossonera, prima del gol del pareggio con un perfetto colpo di testa che fa esplodere il San Paolo.

 

Mazzarri 6: non si capisce perchè un giocatore come Cigarini, l’unico del Napoli in grado di impostare la manovra, resti fuori dall’undici titolare. Nel secondo tempo inserisce lui e Denis e agguanta il pareggio. Bravo e fortunato.

 

(Claudio Ruggieri)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori