LE PAGELLE/ Inter: sei sempre più prima!

I nerazzurri vincono grazie a un rigore di Milito. Palo di Gilardino e raddoppio fallito da parte di Eto’o nel finale

30.11.2009 - La Redazione
milito_inter_R375x255_29nov09

Vittoria importante e fondamentale dei nerazzurri contro la Fiorentina. Ora gli uomini di Mourinho hanno sette lunghezze dal Milan e otto dalla Juventus che affronteranno sabato nell’anticipo serale. Milito nel finale su rigore dà i tre punti dopo una gara intensa e combattuta. La Fiorentina ha recriminato per il rigore sull’argentino e per il un palo colpito da Gilardino nel finale di gara.

Pagelle di Inter-Fiorentina 1-0 (0-0)

Marcatori: 85′ Milito (I)

Inter 4-3-3: Julio Cesar; J. Zanetti, Samuel, Lucio, Chivu; Stankovic, Cambiasso, Muntari; Eto’o, Milito (87′ Vieira), Quaresma (73′ Mancini).

A disp: Toldo, Cordoba, T.Motta, Vieira, Krhin, Mancini, Materazzi. All. Mourinho.

Fiorentina 4-2-3-1: Frey; Comotto, Kroldrup, Dainelli (77′ De Silvestri), Gobbi; C. Zanetti, Montolivo; Marchionni (18′ Jorgensen), Santana (86′ Santana), Vargas; Gilardino.

A disp: Avramov, Pasqual, De Silvestri, Jorgensen, Babacar, Castillo, Jovetic. All. Prandelli.

Arbitro: Damato Ammoniti: 34′ Chivu, 35′ Gobbi, 42′ Kroldrup, 67′ C. Zanetti, 79′ Samuel, 84′ Comotto.

LE PAGELLE

Julio Cesar 6: quasi mai impensierito dalla Fiorentina, ringrazia il palo sul tiro di Gilardino.

Chivu 5,5: spesso in difficoltà nell’uno contro uno, appare stanco fisicamente.

Samuel 6: meriterebbe di più, ma nel secondo tempo viene superato facilmente da Gilardino, che fortunatamente per i nerazzurri, coglie il palo.

Lucio 6: stessa analisi del compagno argentino, in un match giocato bene.

Zanetti 7,5: il migliore in campo, come sempre si dimostra jolly instancabile, non facendo rimpiangere Maicon. Annulla Vargas, uno dei giocatori più in forma dei viola in questo momento.

Cambiasso 6,5: a differenza di martedì sera è presente in campo e si vede, recuperando un’infinità di palloni.

Stankovic 6,5: tocca mille palloni, cercando di aprire la difesa avversaria. Tenta il colpo dalla distanza, ma non è giornata.

Muntari 6: sufficiente per l’impegno e la dedizione, corre tanto ma sbaglia anche troppi palloni.

Quaresma 7: eccola qua la sorpresa della giornata. Mourinho lo mette in campo da titolare, lui lo ripaga con una prestazione sontuosa, senza rabone o trivele, ma con affondi pericolosi. Esce nel secondo tempo per dei piccoli guai muscolari.

 

Milito 6,5: fino al minuto 84, solito match generoso, con tanti movimenti su tutto il fronte offensivo, ma poca incisività in area di rigore. Ma a sei minuti dalla fine, si procura il rigore con una giocata delle sue, trasformandolo con freddezza.

 

Eto’o 5,5: meriterebbe ampiamente la sufficienza per il lavoro svolto durante il match, ma il due a zero divorato a pochi minuti dalla fine, è un errore da penna rossa per un fuoriclasse come lui. E’ anche vero che non può giocare largo sulla sinistra, lontano dall’area di rigore.

Vieira s.v.

 

Mancini 6 Contribuisce a rendere in fase offensiva pericolosi i nerazzurri

 

Mourinho 6,5: la sua Inter porta a casa tre punti fondamentali, giocando anche un buon calcio e cancellando la prova di Barcellona.


(Claudio Ruggieri)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori