ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Martorelli e il mercato invernale: “Pandev-Inter e Toni-Roma si può. Di Natale-Milan è fantamercato”

- La Redazione

Il noto procuratore Giocondo Martorelli analizza il calciomercato di gennaio ormai alle porte per ilsussidiario.net

toniR375_17dic08

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO – Giocondo Martorelli, esperto procurartore (in passato agente di Beppe Bergomi) analizza, in esclusiva per ilsussidiario.net, il calciomercato di gennaio delle big e  ha assegnato l’oscar al miglior acquisto della scorsa estate.

Martorelli, partiamo dalla Juventus, una squadra in crisi: secondo lei la società deve intervenire sul mercato per arginare la situazione?

Non penso che la Juventus interverrà sul mercato anche perché questa estate ha già effettuato dei grandi acquisti, leggasi Felipe Melo e Diego. La società bianconera dovrà cercare di fare affidamento sugli uomini che ha a disposizione in rosa puntando in particolare al recupero dei molti infortunati.

Pandev è cercato da Milan Inter e Juventus: in quale squadra lo vede meglio?

Per arrivare a delle conclusioni bisogna prima di tutto aspettare l’esito della sentenza. Il giocatore, infatti, potrebbe rimanere legato alla Lazio, svincolandosi così solo il prossimo giugno. L’attaccante macedone è comunque indicato maggiormente per l’Inter visto che è pubblicamente sul mercato alla ricerca di una punta che possa sostituire Samuel Eto’o, in partenza per la Coppa d’Africa.

La Roma è un’altra società molto attiva: chi potrebbe arrivare? Toni, Adriano?

Adriano lo escluderei per diversi motivi fra cui quelli economici. Fattibile invece la pista Luca Toni. L’attaccante italiano del Bayern vuole tornare in Italia e il club tedesco potrebbe venire incontro alle esigenze della Roma offrendolo in prestito. I capitolini dovrebbero quindi sobbarcarsi solo 6 mesi di ingaggio.

Il Milan sembra invece puntare su Di Natale, operazione reale o fantamercato?

E’ un’operazione più vicina al fantamercato che alla realtà. Il Milan, visti gli infortuni, ha bisogno in altri ruoli. L’Udinese, inoltre, difficilmente si priverà di Di Natale in un momento così delicato della stagione. Son convinto che alla fine Totò rimarrà ad Udine.

 

Quale squadra secondo lei si è mossa meglio nello scorso calciomercato e qual è stato il più grande acquisto?

Si sono mosse meglio indubbiamente le squadre medio-piccole. Società come il Parma, il Chievo, il Bari il Cagliari e via dicendo, hanno iniziato la stagione in punta di piedi ed ora stanno venendo fuori alla grande. Nelle big non vedo invece grosse sorprese. Per quanto riguarda l’acquisto di punta direi senza dubbio Diego Milito dell’Inter, un giocatore che si sta rivelando determinante. Non mi hanno sorpreso invece Eto’o e Diego.

 

Ultima domanda, che calciomercato invernale sarà?

Sarà peggio di quello di qualche anno fa. Poche risorse economiche e pochi giocatori importanti che cambieranno maglia. Le operazioni di un certo peso si faranno solamente il prossimo giugno, insomma, botti di fine anno nel calciomercato non ci saranno.

 

(Davide Giancristofaro)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori