EUROPA LEAGUE/ Roma vincente a Sofia grazie ai suoi giovani!

- La Redazione

I giallorossi chiudono con una vittoria e il primo posto il girone di Europa League. Nella trasferta in casa del Cska Sofia il risultato finale è di 3-0 grazie ad una doppietta di Cerci e alla rete dell’esordiente Scardina

cerci_roma_R375x255_15dic09

EUROPA LEAGUE CSKA SOFIA – ROMA – E rimonta sia, anche in Europa. Ebbene sì, perché, parallelamente al periodo buio di Campionato, anche nella ex Coppa Uefa i giallorossi avevano incontrato difficoltà ed incertezze mentre, col passare delle settimane e grazie alla cura Ranieri, la squadra ha reagito bene e, ieri sera, ha chiuso il girone da capolista battendo anche il Cska Sofia in una freddissima trasferta.

Davanti a oltre 500 sostenitori arrivati dalla Capitale, la squadra scesa in campo non era certo quella titolare, visto che abbondavano seconde linee e giovani. Ma il risultato è stato più che positivo: 3-0 e nessuna rete subita. Per di più, i gol sono stati siglati dai giovani del vivaio di Trigoria: doppietta personale per Alessio Cerci, detto l’Henry di Valmontone e rete di Scardina, esordiente classe 92.

 

Alla prima presenza con la squadra maggiore c’era anche Pettinari che con Scardina gioca in Primavera ottenendo ottimi risultati. Tra i pali si è visto Lobont, che ha sostituito Julio Sergio e dato sicurezza alla retroguardia giallorossa con alcuni buoni interventi. Bella prestazione del centrocampo dove c’erano tre senatori del calibro di De Rossi, Pizarro e Perrotta(squalificato per il match contro il Parma). Qualche incertezza in più in attacco dove Julio Bapstista, in campo dal primo minuto, non è riuscito ad essere decisivo.

 

Lucido e soddisfatto Claudio Ranieri che, a fine partita, ha dichiarato: “Io sono contento per la Roma. Perchè ha giocato Lobont, Cerci, i giovani del settore giovanile, che conosce tutto il mondo. Magari qualcuno non sarà buono per la prima squadra, ma comunque è valido per altre squadre. Ora importante che non si montino la testa. Devono sapere che c’è un allenatore che li guarda che li osserva e all’occorrenza li chiama”. Adesso tutti a Roma per preparare l’ultima sfida prima di immergersi nella sosta natalizia. All’Olimpico arriverà il Parma di Guidolin .“Una partita difficile contro una squadra in gran forma”, sottolinea giustamente Claudio Ranieri.

 

(Marco Fattorini)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori