Juventus Calciomercato/ Assalto a Chiellini, ma Secco dice no

- La Redazione

In Premier fanno la fila per il centrale della Juventus e della Nazionale

chiellini_R375x255_07MAR09
Chiellini (Foto: ANSA)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – “I nostri campioni non andranno via”. Arriva perentoria la replica del direttore sportivo della Juventus, Alessio Secco, alle voci di mercato che, sempre più convulsamente, parlavano di un possibile futuro in Premier League per Giorgio Chiellini. Il tam tam che i tabloid britannici portano avanti da qualche giorno, a partire dall’approdo di Mancini sulla panchina del Manchester City, voleva il forte centrale della Juventus in partenza per il campionato britannico dove City e United avrebbero intrapreso un vero e proprio derby per strappare il giocatore ai bianconeri. 

Ma a pochi giorni dall’apertura ufficiale delle liste per la sessione invernale del calciomercato il dirigente della Juve ha gettato acqua sul fuoco: “Siamo ormai abituati a leggere del possibile interessamento di altre società per i nostri giocatori. Come Buffon e Chiellini – si legge sul sito web della Juventus -, per fare gli esempi di oggi. Voglio precisare che queste notizie sono prive di fondamento e, con l’occasione, ribadire che la Juventus non ha intenzione di privarsi dei propri campioni, ma continua a lavorare per cercare di raggiungere i propri obiettivi sportivi”.

Diciamolo subito, è veramente poco realistico che la Juventus, in questo momento difficile, si privi della colonna portante della sua difesa. Ma i rumors che arrivano da oltremanica sono sempre più forti e parlano di un vero e proprio derby di Manchester per strappare ai bianconeri, già nel calciomerato invernale, Giorgio Chiellini. A "sparare" la notizia è il domenicale inglese "News of the World", testata nota per la fantasia nelle trattative di calciomecato, che spiega come Roberto Mancini sarebbe pronto a far sborsare agli sceicchi proprietari del Manchester City 13 miloni di euro per assicurarsi il difensore centrale della Juventus e della Nazionale.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori