AS ROMA/ Aspettando il derby, all’Olimpico arriva il Basilea

Questa sera gli uomini di Ranieri affronteranno gli svizzeri del Basilea in una delicata gara valida per l’Europa League e per il passaggio di turno. Scopriamo curiosità, news e informazioni tecniche sulla partita

03.12.2009 - La Redazione
Totti_Derossi_R375_24feb09

Fermi tutti. Prima di fantasticare sul derby e sulle sue molteplici sfaccettature, bisogna pensare all’Europa League. Questa sera infatti, alle ore 21, lo stadio Olimpico (in cui si prevedono circa 40mila presenze) accenderà i riflettori per la partita tra Roma e Basilea. Una gara importante sia per la qualità dell’avversario, contro cui all’andata i giallorossi hanno perso per 2-0, sia per il discorso qualificazione. Con una vittoria infatti, Ranieri e company ipotecherebbero il passaggio di turno, puntando poi ad arrivare primi nel girone onde evitare le squadre che “scenderanno” dalla Champions.

Con tutta probabilità Ranieri opterà per un turn over, volto a razionalizzare le forze in virtù della sfida con la Lazio anche se il mister, in conferenza stampa, ha ribadito: “voglio mettere in campo la miglior formazione”. Contro gli svizzeri potrebbe tornare Julio Sergio tra i pali anche se, a detta di Ranieri, “Doni si sta allenando molto bene, potrebbe avere una chance”. In difesa dovrebbe invece rientrare Cassetti e accanto a Mexes potrebbe esserci Burdisso oppure Andreolli. Daniele De Rossi dovrebbe invece tornare a giocare, forse per un tempo.

 

Stesso destino per capitan Totti che, in campo dal primo minuto, probabilmente potrebbe essere risparmiato per una frazione di gara in vista della Lazio. Uno tra Vucinic e Menez dovrebbe scendere in campo e, stando al vento delle ultime ore, potrebbe esserci spazio anche per il ritorno di Julio Baptista. Tra i possibili presenti anche il collega verdeoro Rodrigo Taddei.

 

“Dobbiamo vincere”, tuona Ranieri, consapevole del fatto che “il Basilea è una signora squadra, in 11 partite ha perso solo 2 volte. È una partita difficilissima e importantissima”. Gli fa eco Philippe Mexes che, mercoledì, al fianco del mister durante la conferenza stampa di Trigoria, ha dichiarato: “lavoriamo per fare risultato, non importa chi gioca, l’importante è che la squadra vinca che porti i tre punti a casa”. E, mi raccomando, attenti a non spegnere i riflettori che domenica si torna in scena per il derby: l’evento più atteso dai romani.

 

(Marco Fattorini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori