SERIE A/ Catania-Milan, leggi curiosità e probabili formazioni

Il Milan vuole espugnare il Massimino per lasciare accese le speranze scudetto

01.05.2009 - La Redazione

Il Milan riparte dal Massimino di Catania la rincorsa ad uno Scudetto che sembrava definitivamente irraggiungibile solo fino a qualche settimana fa. Il precedente bilancio fra le due formazioni, comunque, non è favorevole ai rossoneri che in Sicilia hanno vinto solo 3 volte, contro i 10 pareggi e i 2 successi rossoazzurri. Il Milan non vince al Massimino addirittura dal 45 anni e precisamente dall’1 a 0 della stagione 1963-1964. Gli uomini di Ancelotti stanno attraversando un ottimo periodo essendo la formazione più in forma del campionato, e sono reduci dalla bella vittoria interna, seppur con qualche polemica, contro il Palermo. Gli 11 di Zenga vengono invece dalla sconfitta nel Salento contro il Lecce per 2 a 1. La gara dell’andata terminò a favore del Milan con il risultato di 1 a 0.

Oltre alla solita lunghissima lista di infortunati di Milanello, troviamo anche il francese Flamini, che sarà assente per squalifica. Nel Catania, invece, assenti Ledesma, Tedesco e lo squalificato Sciacca. Nel Milan si rivede la coppia Inzaghi-Pato, mentre Seedorf e Dinho si accomodano in panca. Nel Catania, invece, la “mascotte” Morimoto va in panchina per lasciare spazio a Mascara e Martinez.

Catania, stadio Massimino, domenica ore 15

Probabili formazioni:

CATANIA (4-1-3-2): Kosicky; Izco, Silvestre, Stovini, Capuano; Carboni; Biagianti, Tedesco; Mascara; Morimoto, Martinez. All. Zenga

A disposizione: Bizzarri, Mcccarone, Silvestri, D’Amico, Llma, Paolucci, Spinesi

Squalificati: Sciacca

Indisponibili: Ledesma, Potenza

MILAN (4-3-2-1): Dida; Zambrotta, Maldini, Favalli, Jankulovski; Beckham, Pirlo, Ambrosini; Kakà, Pato; Inzaghi. All. Ancelotti

A disposizione: Kalac, Senderos, Darmian, Cardacio, Ronaldinho, Shevchenko, Seedorf

Squalificati: Flamini

Indisponibili: Borriello, Nesta, Kaladze, Bonera, Abbiati, Antonini, Gattuso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori