COPPA D’AFRICA/ Youtube: il video di Angola – Mali (4-4). I gol, la sintesi e gli highlights

- La Redazione

Esito a sorpresa della partita d’esordio della Coppa d’Africa.

È una partita che può esprimere subito un verdetto in considerazione che sulla carta nel Giorne A della Coppa d’Africa 2010, Angola e Mali si contendono con l’Algeria i 2 posti disponibili per l’accesso ai quarti di finale. Quindi è importante per le 2 iniziare nel migliore dei modi.

Il Mali si presenta con una squadra che al livello tecnico ha qualcosa in più con Frederic Kanoute(Siviglia), lo juventino “Momo” Sissoko, M.Diarra (Real Madrid) e Keità (Barcellona). L’Angola comunque che si presenta con sono Mantorras e Manucho, rispettivamente attaccanti del Benfica e del Real Valladolid, potrà fare la differenza il pubblico che sicuramente non macherà all prima gara di apertura della Coppa d’Africa, e che si potrebbe trasformare nel classico 12° uomo un campo.

Partita quindi che si prensenta equilibrata e carica di aspettative.

Formazioni

Angola

13 Carlos
15 Rui Marques
5 Kali
20 Stélvio
19 Dédé
11 Gilberto
21 Mabiná
8 Chara
10 Francisco Zuela
16 Flávio Amado
23 Manucho
Coach: M. José

La panchina: 14 Djalma 6 David 4 Dias Caires 3 Enoque 2 Jamuana 7 Job 12 Johnson Macaba 1 Lamá 9 Mantorras 22 Wilson 17 Zé Kalanga

Mali

1 M. Sidibe
3 A. Tamboura
13 B. Soumaré
5 S. Diamoutèné
2 O. Berthé
6 M. Diarra
15 B. Traoré
19 F. Kanouté
17 M. Traoré
10 M. Maïga
9 M. Bagayoko
Coach: S. Keshi

La panchina: 12 S. Keita 23 A. Maïga 20 L. Fané 8 M. Diallo 11 M. Samassa 18 M. Sissoko 21 M. Yatabaré 22 O. Sissoko 16 S. Diakité 4 S. Sow 7 T. N’Diaye

Partita

Sintesi primo tempo

Angola 2 – Mali 0
Flávio Amado 36′ 1 – 0 Flávio Amado 42′ 2 – 0

Partita caratterizzata da un sostanziale equilibrio che ha visto uscire sulla distanza l’Angola che si è reso pericoloso con un grande pressing sospinto dal grande pubblico sugli spalti. Stupisce la mancanza per il Mali di Keità dal primo minuto. Lo vedremo in campo solo al 34′ minuto al posto della punta Maiga ma la sua entrata in campo non cambia gli equilibri della partita. Infatti l’energia e la tenacia dell’Angola viene premiata con un grande colpo di testa di Flàvio Amado su cross a tagliare l’area partito dal lato sinistro appena fuori area. Colpevole comunque la difesa del Mali che lascia completamente solo l’attaccante dell’Angola.

Attarda a presentarsi la reazione del Mali che viene schiacciato dall’Angola che ritrova il goal dopo sei minuti sempre su azione con il solito Flàvio Amado. Le azioni del Mali sono troppo confuse e poco incisive per impensierie la squadra di casa che chiude il primo rempo in vantaggio.. Deludono per ora i grandi campioni del Mali che non riescono a trascinare la squadra

 

Sintesi secondo tempo

 

Angola 4 – Mali 2 Flávio Amado 36′ 1 – 0 Flávio Amado 42′ 2 – 0 Gilberto (PG) 67′ 3 – 0 Manucho 74′ 4 – 0 S. Keita 79′ 4 – 1 F. Kanouté 88′ 4 – 2 S. Keita 90′ 4 – 3 M. Yatabaré 95′ 4 – 4

 

Secondo tempo sempre all’insegna dell’Angola, che nonostante i timidi tentativi del Mali di cambiare le sorti della partita, dilaga spinto dal numeroso pubblico portandosi sul 4-0 grazie ai goal su penalty di Gilberto e Manucho.
A ’20 dalla fine del secondo tempo si sveglia finelmente il Mali che incominca a macinare gioco ed azioni mettendo in crisi l’Angola. Il Mali apre le danze con un goal di S.Keita ed accorcia le distranze con F. Kanutè con un colpo di testa di ottima fattura tecnica al 88′.
L’Angola annaspa e ne approfitta il Mali che al minuto ’88 riapre la parita che sembrava ampiamente chiusa fino a 20′ prima, con un goal su azione di S. Keita che con un tiro al volo dall’area piccola intercetta un cross proveniente dalla destra segna una rete pesante. Anche in questo caso la difesa dell’Angola si dimostra disattenta lasciando l’attaccante del Mali libero di colpire.
Gli ultimi 5 minuti di recupero sono sempre di più all’insegna del Mali con un Angola che sembra aver perso concentrazione e determinazione. Al 95′ è M.Yatabaré a portare il Mali sul 4 a 4 pareggiando così in volata una partita già apparentemente chiusa.

 

Le favorite del girone chiudono così in parità la prima partita della competizione.

 

 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori