ESCLUSIVA/ Franco Rossi, Inter, Juventus e Milan: è crisi nera!

- La Redazione

FRANCO ROSSI opinionista di Telenova e volto conosciuto analizza la situazione del calcio italiano alla vigilia della ripresa del campionato dopo la pausa natalizia

delpiero_deluso_R375x255_11APR09
Alessandro Del Piero, foto Ansa
Pubblicità

ESCLUSIVA CALCIO INTER – Franco Rossi, giornalista sportivo, opinionista di Telenova a 360 gradi sui temi caldi del campionato in esclusiva per ilsussidiario.net

Come vede il calcio italiano di questi anni ‘2000?

E’ un calcio in notevole crisi sotto tutti i punti di vista. Non riusciamo più a vincere a livello europeo nelle coppe da alcuni anni. I migliori giocatori non vengono certo in Italia. Non siamo più il football migliore, superati da nazioni come l’Inghilterra o la Spagna. E non abbiamo neanche più tutti quei soldi per acquistare i campioni più importanti.

Quindi anche quest’anno non vede le squadre italiane favorite per la conquista in Champions League?

Non credo che Inter, Milan e Fiorentina possano competere con Chelsea, Manchester United e Bayern. Ma anche nei prossimi anni sarà molto difficile per i club italiani conquistare la Champions.

Chi sono allora le favorite?

Senza dubbio le squadre inglesi e le spagnole sono le più forti in assoluto.

Neanche l’Inter può colmare questo gap?

No neanche l’Inter può essere in grado di colmare il gap con le squadre inglesi e spagnole.

E la Nazionale cosa può fare ai Mondiali?

Pubblicità

Di certo non vincere. Il girone di qualificazione dovremmo superarlo. Poi sarà un successo se arriveremo ai quarti di finale… Questa volta non dovremmo avere la fortuna di Germania 2006 e potremmo incontrare squadre molto più ostiche e difficili da superare.

Si parla tanto di Cassano e Balotelli in maglia azzurra…

Cassano e Balotelli li porterei anch’io. E non solo loro. Anche giocatori come Bonucci, Ranocchia, Poli. Ma ormai non c’è più tanto tempo per provarli in Nazionale.

Quali sono le favorite di Sudafrica 2010?

Le solite: Brasile, Spagna, Argentina, Inghilterra. Ai Mondiali difficilmente riesce a trionfare una squadra a sorpresa .

 

Neanche le africane possono riuscirci?

Le squadre africane possono fare bene ai primi turni. Poi penso che sia quasi impossibile che arrivino a competere per la conquista di un titolo mondiale.

 

Pubblicità

Perchè, cosa manca all’Africa per competere a grandi livelli con le altre Nazionali?

L’organizzazione e la preparazione che hanno le squadre europee e quelle sudamericane. Non sono ancora al loro livello.

 

Torniamo all’Italia, come vede questa dittatura dell’Inter?

E’ una dittatura destinata a rimanere anche nelle prossime stagioni. L’Inter ha tanti giocatori e una rosa molto migliore. Non ci sono squadre che possono competere con lei.

Non potrebbe esserci neanche un campionato con una vittoria a sorpresa, come è stato il caso della Sampdoria, del Cagliari? Ad esempio la Fiorentina, il Genoa?

Era un altro calcio quello di tanti anni fa. Adesso i giocatori migliori li ha l’Inter. Allora c’erano tanti calciatori buoni che militavano anche in squadre non così importanti.

 

Eppure l’Inter non riesce a vincere la Champions…

Perchè i suoi giocatori non sono quelli formidabili di altri club europei. Questo mercato per esempio ha comprato Eto’o e Lucio che sia il Barcellona e il Bayern volevano assolutamente vendere. Così è stato lo stesso per Sneijder ceduto dal Real Madrid. E Thiago Motta è un giocatore che ha sempre importanti guai fisici. Lo stesso Milito non è un giocatore di prima fascia.

 

Così si spiega perchè Ribery non vuole venire all’Inter…

Non siamo più il campionato più bello del mondo e non abbiamo più le squadre più forti. L’ultimo grande acquisto è stato Trezeguet, alcune stagioni fa.

 

La Juventus intanto sta passando un momento difficile…

Sta pagando le scelte di una dirigenza sbagliata. E questi suoi ultimi anni così difficili. Non credo neanche che se mandassero via Ferrara le cose potrebbero cambiare.

 

Cosa manca quindi al calcio italiano per tornare ai vertici?

Tante cose. I nostri dirigenti non sono all’altezza. Poi il pubblico si allontana sempre più dagli stadi. Siamo solo al sesto posto nella classifica delle presenze di spettatori in Europa. La gente non va più a vedere le partite. A differenza di altre nazioni come l’Inghilterra o la Spagna. E di altre come la Francia, la Germania o di alcune emergenti come la Russia o la Turchia.

C’è la possibilità di ospitare gli Europei del 2016?

Non credo proprio visto che nessuno dei nostri stadi è a norma europea. Abbiamo veramente poche speranze.

Almeno un altro Gianni Rivera, un fuoriclasse nascerà ancora dalle nostre parti?

Questo è sempre possibile. Un campione puà nascere in questa o quella nazione, in qualunque parte del mondo. Basta però che a un ragazzino quando si mette a fare due o tre dribbling non venga impedito di tirare fuori i suoi numeri, come succede spesso nel calcio giovanile italiano.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori