CAGLIARI – ROMA/ Ranieri: andiamo ad affrontare una grande squadra!

- La Redazione

Alla vigilia della trasferta sarda, il tecnico dei giallorossi fa il punto della situazione. A Cagliari senza Totti e Mexes, ma con Luca Toni

toni_roma_R375x255_02gen09
Pubblicità

CAGLIARI ROMA – Dopo la pausa natalizia, la Roma di Claudio Ranieri torna in campionato con un Toni in più e nuovi stimoli. Oggi pomeriggio, alle ore 15, i giallorossi scenderanno in campo al “Sant’Elia” dove non vincono dal 1995, quando in panchina sedeva Carlo Mazzone.

Oggi ci sarà l’attesissimo Luca Toni, mentre rimarranno a casa gli infortunati Totti e Mexes. Forse il capitano potrebbe recuperare in vista del match casalingo contro il Chievo, per il francese sarà invece più difficile.

A confermarlo è Claudio Ranieri che, prima di partire per la sardegna insieme ai 20 convocati, ha incontrato i giornalisti nella sala stampa di Trigoria. “Il Cagliari è una grande squadra”, dichiara il tecnico di Testaccio: “è in un buon momento di forma. Hanno Matri che ha eguagliato Riva e vorrà superarlo, noi però siamo preparati”.

E a proposito di Toni: “un centravanti d’area, grande colpitore testa  e con tanta motivazione, in quest’arco di campionato è un’arma in più che dobbiamo saper sfruttare”.

Ranieri è consapevole dei molteplici impegni che attendono la sua Roma e analizza la situazione con grande lucidità: "avremo tantissime partite tra gennaio e febbraio, arriva ora il cuore del campionato. Stiamo per affrontare il “curvone finale”. Vediamo a inizio marzo dove sarà la squadra prima del rettilineo finale. Ora viene il bello e difficile".

 

 

Pubblicità

A Cagliari non dovrebbero esserci particolari novità in merito agli undici che scenderanno in campo: sarà un 4-2-3-1 con Toni in sostituzione dell’infortunato Totti, mentre Burdisso farà coppia con Juan al centro della difesa. Non convocato Stefano Guberti che, tra l’altro, dovrebbe partire in prestito entro pochi giorni. Dallo spogliatoio giallorosso è però arrivata la richiesta dei compagni: "non te ne andare".

 

(Marco Fattorini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori