INTER/ Balotelli multato si scusa, ma non con tutti. Moratti predica calma

Super Mario dovrà pagare 7000 euro di multa, 15000 la società nerazzurra

07.01.2010 - La Redazione

INTER – Mario Balotelli è stato condannato dal giudice sportivo a a pagare 7.000 euro per aver rivolto un applauso provocatorio al pubblico di Verona. L’episodio e’ accaduto quando l’attaccante interista e’ stato sostituito nel corso della partita contro il Chievo. Il giudice ha inflitto 15.000 euro di multa anche all’Inter perchè un esiguo numero di suoi sostenitori ha rivolto cori razzisti ad un calciatore del Chievo e ha fatto esplodere due petardi nel proprio settore.

Balotelli, che al termine della gara contro il chievo aveva detto che tifosi di Verona gli fanno «sempre più schifo», è tronato a parlare attraverso il suo sito ufficiale, scusandosi “parzialmente”. «Non mi scuso con chi mi ha insultato – ha spiegato Balotelli -, ma con quella parte di pubblico che non c’entrava niente e che ho offeso esprimendomi male perchè esasperato dai “buu” durante la partita e mentre uscivo dal campo». 

«Avrei dovuto precisare che quei tifosi che mi hanno fatto i "buu" a Verona, così come in altri stadi d’Italia, mi fanno schifo – ha continuato Super Mario -. Perchè invece di godersi sportivamente una partita non pensano ad altro che a insultarmi. Sono stanco di sentire slogan e cori razzisti anche quando in campo mi comporto bene. E non accade solo a me. A Verona mi sono vergognato dei miei tifosi quando ho sentito i"buu" contro Luciano del Chievo. Mi ha dato molto dispiacere, è una vergogna che deve finire».

 

Intanto Massimo Moratti prova a calmare le acque: «Ho sentito stamane Campedelli. Credo che al momento di una partita, di una dichiarazione, si dicano tante cose, anche per reagire ed è tutto giustificato, ma poi non rimane rancore da nessuna parte»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori