CALCIOMERCATO/ Milan Ibra chiama Kakà. Intanto Berlusconi…

- La Redazione

Lo svedese manda segnali al possibile arrivo del brasiliano

ibrahimovic_milan_R375x255_3set10
Zlatan Ibrahimovic (Milan)
Pubblicità

«Non parlo di trattative che non mi riguardano, ma se Kakà dovesse arrivare sarebbe un bel colpo per il Milan in questa stagione». Queste le parole di Zlatan Ibrahimovic rilasciate sul suo profilo di Twitter, uno dei social network più diffusi nel mondo. Parole che non passeranno inosservate e che arrivano in un momento in cui le voci di calciomercato danno con insistenza contatti tra Milan e Real Madrid. Settimana prossima le due formazioni si affronteranno in Champions League e pare che Adriano Galliani non ritornerà con la squadra martedì notte ma rimarrà nella capitale spagnolo per altri due giorni. Possibile un incontro con Florentino Perez e forse si parlerà anche di Kakà. Interessanti dettagli arrivano anche dalle parole di Nando Sanvito che ha rivelato oggi a ilsussidiario alcuni importanti retroscena.

«La società rossonera – dice il giornalista di SportMediaset – ha già bocciato l’operazione. E’ pur vero che al momento forse solo il presidente Berlusconi (e non è poco) stia tenendo aperta una porticina all’ipotesi di un ritorno di Kakà, ma penso esclusivamente per calcolo … elettorale. Se prevarranno le logiche sportive-economiche non se ne farà nulla, se invece saranno quelle politiche a essere determinanti, una volta appurata che la cosa effettivamente può avere una qualche valenza elettorale, allora potremo rivedere Kakà a Milano». Mai dire mai insomma…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori