ITALIA – SERBIA/ La Uefa promette tolleranza zero. Platini: Sono rimasto choccato

- La Redazione

La Uefa annuncia tolleranza zero per i fatti di Genova

italia_serbia_scontri_R400_120tt10
Pubblicità

La Uefa annuncia tolleranza zero per i fatti di Genova

La Uefa intende prendere seri provvedimenti in seguito ai disordini di Genova e promette tolleranza zero: «Oltre alla responsabilità di chi provoca incidenti, i regolamenti Uefa prevedono anche quella della Federazione che organizza la partita e che deve garantire la sicurezza nello stadio e il regolare svolgimento dell’incontro» ha dichiarato Rob Faulkner, portavoce Uefa. Antonello Valentini, a margine della riunione dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive,ha detto di attendere con fiducia il verdetto della Uefa: «abbiamo la coscienza a posto perché, insieme alla polizia italiana, abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

E ha aggiunto: «Noi provvederemo, da parte nostra, ad implementare la nostra documentazione (anche con altri video). Poi aspetteremo la decisione della commissione disciplinare il 28. Se faremo ricorso? Vedremo, la gamma di sanzioni applicabili è molto ampia. Di certo, torneremo a giocare a Genova». Duro il commento del presidente della Uefa Michelle Platini: «Sono rimasto choccato nel vedere le immagini di Italia-Serbia di ieri. Attendo i risultati dell’inchiesta e le decisioni della Disciplinare e ricordo a tutti che la Uefa segue una linea di tolleranza zero nei confronti della violenza degli stadi».

 

Pubblicità

Leggi anche: SCONTRI ITALIA SERBIA/ Ritratto: ecco chi è Ivan “il terribile” Bogdanov l’ultras serbo con il passamontagna

 

Leggi anche: SCONTRI ITALIA-SERBIA/ Povero calcio, ostaggio della lucida follia degli ultras, di S. Bocchio



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori