MILAN CHIEVO/ Allegri: “Puntiamo in alto. Pato? E’ più sicuro vicino alla porta”

Il tecnico rossonero ha parlato alla vigilia della sfida con i veronesi

15.10.2010 - La Redazione
allegri_milan_R375x255_21set10
Massimiliano Allegri (Foto: ANSA)

MILAN CHIEVO – Real? Non ancora, l’attenzione è tutta sul Chievo. Allegri ripete il solito motto che ogni buon allenatore racconta per non distrarre la truppa dagli obiettivi a breve termine quando quelli a medio termine sono ben più suggestivi, come una sfida al Real Madrid di Mourinho.  “Abbiamo tempo per pensare al Real Madrid, devo ancora pensare alla squadra da mandare in campo con il Chievo  – spiega il tecnico – Non è questione di dosare energie e fare calcoli  ognuno deve seguire il proprio carattere e poi abbiamo tempo per pensare al Real Madrid”.

I rossoneri devono iniziare la risalita in Serie A.”Per noi domani sarà una partita fondamentale per iniziare il percorso che ci portera fino al derby. In questo mese dobbiamo assestarci nelle zone alte della classifica: lì si sta meglio, c’è più ossigeno…”

MILAN CHIEVO ALLEGRI CONTINUA, CLICCA QUI SOTTO

Poi su Dinho e Pato, due che non hanno ancora avuto l’impatto sperato sulla stagione del Diavolo per motivi diversi. A vedere Ronaldinho verra il ct del Brasile: «sarà uno stimolo in più per lui. Ha solamente 30 anni, ha stagioni importanti di carriera davanti e per lui deve essere importante vincere qualcosa con il Milan: questo stimolo dovrebbe bastare e avanzare». Invece su Pato: «più vicino alla porta si sente psicologicamente più forte ma ha fatto tanti gol anche partendo da esterno. Più che la posizione ciò che conta è la convinzione di quello che fa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori