NAPOLI ROMA/ Cinquantamila al San Paolo. Ranieri: “Totti prima di tutti”

- La Redazione

Domenica (ore 15.00) il big match in terra partenopea. Atteso anche Robert De Niro. E P. Cannavaro manda un sms a Borriello. Le ultime news

SanPaolo_NapoliR375x255_9sett08

C’è chi lo attende da settimane e chi, come Ranieri, lo chiama il “derby del sud”, anche se buona parte dei romani conosce solo una partita degna di quel nome ed è la stracittadina contro i cugini del Lazio. A prescindere dalle denominazioni, il big match tra Roma e Napoli si prospetta appassionante e ricco di sorprese. Si confrontano due ammiraglie del calcio italiano con un potenziale offensivo da terza guerra mondiale. Ci sono i vari Totti, Cavani, Borriello, Lavezzi, Vucinic, Hamsik, Menez. In campo anche le forti motivazioni delle due compagini che hanno voglia di macinare punti in questo pazzo avvio di campionato. In più, come se non bastasse, i numeri dicono che la Roma non perde a Napoli da tredici anni.

Al San Paolo sono attesi oltre 50mila spettatori. La vendita dei tagliandi si è impennata negli ultimi giorni, complice la rimonta azzurra nei confronti dello Steaua in Europa League. Nel giro di qualche ora sono stati staccati altri ottomila biglietti, oltre ai 23mila venduti nei giorni scorsi. Farà gli onori di casa il presidente e produttore cinematografico Aurelio De Laurentiis che, tra l’altro, ha invitato anche Robert De Niro in tribuna. L’attore si trova infatti a Roma per girare le scene del film “Manuale d’amore 3”.

 

A poche ore dal match del San Paolo Claudio Ranieri ricorda che "prima viene Totti, poi tutto il resto". Il tecnico giallorosso, intervenuto in conferenza stampa, tesse le lodi del capitano giallorosso: "corre tantissimo, mi soddisfa completamente. Se la partita lo richiede lo metto, lo tolgo o lo inserisco. Ma sotto l’aspetto fisico ha vent’anni". Sarà in campo? "Lo vedrete domani". A casa gli infortunati Julio Sergio, Taddei e Adriano, ma anche gli squalificati Mexes e Perrotta. In campo Brighi mentre per l’attacco si prospetta il duo Totti-Borriello, a cui andrà affiancato uno tra Menez e Vucinic.

 

Il Napoli dovrebbe partire con il 3-4-1-2, a centrocampo Maggio, Pazienza, Gargano e Dossena. Più in avanti Hamsik lancerà ponti tra metà campo e attacco dove agiranno Lavezzi e Cavani. In dubbio il difensore Paolo Cannavaro che però nella mattinata di sabato ha svolto lavoro completo con il gruppo ed ha giocato la partitina. Lo stesso calciatore non nasconde che "la Roma è una squadra fortissima, per me la più completa non d’Italia, ma del mondo". Cannavaro Junior, dalle colonne del sito ufficiale partenopeo, ricorda: "noi vogliamo essere protagonisti e sappiamo che la nostra rosa ha carattere, qualità e volontà per giocarsela con chiunque". Inoltre in merito ad una domanda sul famoso sms di De Rossi a Borriello, il difensore azzurro propone il suo messaggio all’amico attaccante: "vieni a perdere!".

 

(Marco Fattorini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori