ESCLUSIVA KRASIC/ Anastasi: La squalifica, che stangata per Milan-Juve!

- La Redazione

PIETRO ANASTASI commenta la decisione del giudice sportivo che ha fermato l’esterno serbo per due giornate

krasic_juve_R375x255_21ago

MILAN JUVENTUS KRASIC – Abbiamo chiesto a Pietro Anastasi un commento sul caso Krasic, squalificato per due giornate, dopo l’ormai famoso il tuffo in Bologna – Juventus. Pietro Anastasi. Eccolo in questa intervista in esclusiva al sussidiario.net

Anastasi, due giornate per Krasic per questo fatto di Bologna – Juventus. Non sono un po’ troppe?

Il regolamento va sempre applicato, sia che si tratti di Krasic, che di un altro giocatore. Certo, due giornate sono tante. Forse la pena è un po’esagerata, il serbo tra l’altro mi sembra un ragazzo molto tranquillo…

Alcuni dicono che il tanto parlare attorno a questa vicenda dipende dal colore della maglia di Krasic…

Questo è vero. Se fosse successo a un calciatore di una squadra media non si sarebbe così enfatizzato questo episodio, retaggio della vecchia Juve che vinceva tutto e si è creata qualche antipatia. Comunque meglio vincenti e antipatici, che perdenti e simpatici.

La sua assenza contro il Milan si farà sentire…

Mancherà tantissimo. Era diventato il punto di riferimento di tutte le azioni offensive bainconere, un giocatore essenziale al gioco di questa squadra.

Cosa dovrà fare Del Neri per questa partita?

Inventare di nuovo tutto l’assetto tattico della Juventus.

 

Krasic il nuovo Nedved, come sostengono alcuni?

Se continua così certamente. Potrà emulare le gesta del giocatore ceco.

 

E vincere anche il Pallone d’oro?

Vincere non so, ma competere sicuramente credo che abbia ancora ampi margini di miglioramento.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori