CALCIOMERCATO/ Inter, Muntari batte i piedi e il Tottenham dice no…

- La Redazione

Sulley Muntari non ci sta: «Il mio posto è in campo non in tribuna»

muntari_R375
Muntari (Ansa)

CALCIOMERCATO INTER – Si riaccende la questione Muntari in casa Inter. Dopo le dichiarazioni rilasciate dall’agente del ghanese, Piveteau, la situazione sembrava essere rientrata sui giusti binari. «Si è chiarito con il suo allenatore – ha sottolineato il procuratore nella giornata di ieri -e adesso vedremo quello che succederà a gennaio. Munta­ri nell’Inter è felice, ma vuo­le giocare e, a differenza de­gli altri compagni che rico­prono il suo ruolo, non ha avuto opportunità. Magari le cercherà a gennaio in un’al­tra formazione, anche se pu­re la società deve dare il suo ok. Il Tottenham? E’ una del­le possibilità, ma ce ne sono anche altre. Fino a gennaio però resterà all’Inter».

Lo stesso centrocampista, però, intervistato dai microfoni di Sky Sport Inghilterra, ha confessato: «Il mio posto non è la tribuna, ma il campo. Sono un calciatore, non qualcuno a cui basta prendere uno stipendio. Amo il calcio, sono ambizioso e voglio giocare ogni giorno. E quando non gioco, deludo me stesso e i tifosi».

CALCIOMERCATO INTER, MUNTARI CAOS, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA SOTTO

Per lui non si esclude l’ipotesi Tottenham, dove troverebbe l’amico Redknapp: «Con lui ho mantenuto un buon rapporto – ha detto il tecnico degli Spurs – ma credo che con l’arrivo di Van der Vaart a centrocampo siano a posto. Diciamo che la destinazione Tottenham non è più attuale».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori