CALCIOMERCATO/ Juventus, scheda Milan Milanovic: scopriamo il “Ranocchia serbo” con il vizio del gol

Secondo la Gazzetta dello Sport Marotta avrebbe chiuso il primo colpo in entrata per la prossima stagione

12.11.2010 - La Redazione
milanovic_R400_12nov10
Gigi Delneri, allenatore Juve (Foto Ansa)

Il calciomercato della Juventus sembra abbia già messo a segno il primo colpo di mercato in vista della prossima stagione. Oggi infatti la Gazzetta dello Sport ha rivelato l’arrivo in bianconero del giovane difensore serbo Milan Milanovic, attualmente alla Lokomotiv Mosca, che piaceva anche al Milan. Il suo procuratore però a ilsussidiario.net ha smentito che sia stato raggiunto un accordo tra le parti.

Milan Milanovic è un calciatore serbo classe 91′, nonostante la giovane età è già entrato nel mirino di numero club europei. Secondo le ultime indiscrezioni il giovane sembra sia stato acquistato dalla Juventus. Milanovic infatti ha il contratto in scadenza con la Lokomotiv Mosca, il primo marzo il giovane serbo sarà infatti svincolato. Milanovic è stato prelevato dal club moscovita dalle giovanili della Stella Rossa di Belgrado dove è rimasto un solo anno, anche in quel caso è stato acquistato a parametro zero. Il suo agente in Italia, Silvano Martina, qualche giorno fa ha paragonato Milanovic ad Andrea Ranocchia, difensore centrale del Genoa in comproprietà con l’Inter.

Milanovic ha un fisico notevole, 194 centimetri d’altezza che lo rendono praticamente un muro invalicabile. Gioca nell’Under 21 serba ma in molti in patria chiedono già la promozione nella Nazionale maggiore.

 

In Russia è stato eletto nella scorsa stagione miglior giocatore delle giovanili della Lokomotiv e in questa stagione ha debuttato in prima squadra. E’ molto bravo nel gioco aereo e dotato di un buon feeling con il gol. Disciplinato tatticamente deve migliorare nella rapidità. Nella Juventus assieme a Chiellini potrebbe formare una coppia di centrale devastante da tutti i punti di vista.

 

 

La Juventus sembra aver soffiato il giocatore a molte pretendenti versando solo 400 mila euro, indennizzo previsto nei confronti della Lokomotiv Mosca. Il giocatore infatti piaceva molto a società del calibro del Milan, Arsenal e Manchester United.

 

(Claudio Ruggieri)

I commenti dei lettori