SERIE A/ 16a Giornata: risultati, classifica, assist e gol

- La Redazione

Ecco i risultati finali della 16a giornata di Serie A

nene_gol_cagliari_R375_29nov09

Dieci i gol segnati nei quattro match di Serie A giocati nel pomeriggio. Ventuno in totale il numero di reti della 16a giornata di campionato in attesa del big match di questa sera tra Juventus e Lazio e del recupero di Inter-Cesena, match che si giocherà il 19 gennaio per via dell’impegno dei nerazzurri al Mondiale per Club. Il protagonista della giornata è l’attaccante brasiliano del Cagliari Nenè autore della tripletta che ha permesso ai sardi di vincere tre a zero in casa contro il Catania. Ritorna alla vittoria la Roma di Ranieri che in casa vince di misura contro il Bari con il gol decisivo di Juan dopo il rigore sbagliato da Totti. Stesso punteggio per il Brescia che al Rigamonti batte uno a zero la Sampdoria con un bel gol di Cordova. Ritrova i tre punti il Lecce di De Canio che in casa travolge tre a due il Chievo con doppietta di Piatti.

Ecco i risultati della 16a giornata di campionato:

 

Genoa-Napoli 0-1 (giocata ieri)

Palermo-Parma 3-1 (giocata ieri)

Udinese-Fiorentina 2-1 (giocata ieri)

Bologna-Milan 0-3 (giocata alle ore 12.30)

Brescia-Sampdoria 1-0

Cagliari-Catania 3-0

Inter-Cesena (rinviata al 19 gennaio per il Mondiale per Club)

Juventus-Lazio (posticipo ore 20.45)

Lecce-Chievo 3-2

Roma-Bari 1-0

 

Classifica della 16a giornata di campionato in attesa di Juventus-Lazio e Inter-Cesena:

 

Milan 36

Napoli 30

Lazio 30*

Juventus 27*

Palermo 26

Roma 26

Inter 23*

Sampdoria 23

Udinese 23

Genoa 21

Cagliari 20

Chievo 20

Fiorentina 19

Bologna 19

Catania 18

Parma 18

Brescia 15

Cesena 12*

Bari 10

*Una partita in meno"

 

BRESCIA-SAMPDORIA 1-0: prima panchina per il nuovo tecnico del Brescia Beretta e prima vittoria. I lombardi ritrovano i tre punti contro la Sampdoria di Di Carlo che arrivava dal tre a zero rifilato al Bari nella scorsa giornata. La partita dei blucerchiati è stata poco brillante soprattutto in attacco dove si è fatta sentire l’assenza di un giocatore come Cassano. Brescia subito in vantaggio al 13′ minuto di gioco con un calcio di punizione di Cordova da distanza siderale, il tiro non è insidiosissimo ma Curci si fa sorprendere e i padroni di casa passano in vantaggio. Non c’è reazione nei blucerchiati e il primo tempo finisce così. Nelle ripresa due cose da registrare, la prima è una grande parata di Sereni su Pazzini a metà ripresa, mentre nel finale la formazione doriana protesta con l’arbitro per un presunto fallo di Zambelli su Palombo.

 

CAGLIARI-CATANIA 3-0: è il giorno del Nenè show al Sant’Elia nel match tra Cagliari e Catania. La formazione di Donadoni ringrazia il bomber brasiliano autore della tripletta decisiva nel tre a zero dei sardi nei confronti di un Catania troppo timido nel primo tempo e nervoso nella ripresa. Partita pimpante fin dai primi minuti di gioco, con il Cagliari che sciupa una palla gol con Nenè comunque fermato per offside. All’undicesimo minuto vantaggio dei sardi con Nenè che ribatte con un destro al volo un colpo di testa di Matri finito sulla traversa. Il Cagliari attacca ma il Catania si rende pericoloso con Morimoto. Il raddoppio dei sardi arriva al 27′ minuto ancora con Nenè bravo a insaccare di testa un perfetto cross di Agostini, scellerata la marcatura di Capuano. I siciliani ci provano con Morimoto prima e Maxi Lopez poi ma entrambi dimostrano di non essere in giornata. Nella ripresa Donadoni manda in campo Lazzari e il giocatore entra subito nel vivo del match con passaggi filtranti per i compani, mentre il Catania rimane in dieci per l’espulsione di Martinho per un’entrataccia su un giocatore del Cagliari. Il tre a zero nasce da un calcio d’angolo battuto da Lazzari con il colpo vincente ancora di Nenè che batte Andujar. Nel finale grave errore di Matri solo davanti al portiere dei siciliani ed espulsione per Morimoto che si macchia di un fallo gravissimo.

 

LECCE-CHIEVO 3-2: ritrova i tre punti il Lecce di De Canio che in casa batte tre a due un ostico Chievo che non si è arreso nonostante il due a zero nella prima frazione di gioco. Il Lecce ha dimostrato di voler lottare per restare in Serie A. Il vantaggio dei pugliesi arriva al 16′ minuto di gioco con lo svedese Ofere che da centrocampo avanza palla al piede e al limite dell’area lascia partire un diagonale su cui Sorrentino pasticcia un po’. Il raddoppio sul finire del tempo con Piatti autore di un bel destro al volo su cross di Munari. Nella ripresa dopo dieci minuti punizione stupenda di Bogliacino che non lascia scampo a Rosati per il due a uno del Chievo che riapre il match. A metà ripresa però il Lecce trova il gol del terzo gol ancora con Piatti che ruba palla a centrocampo e si invola verso la porta difesa da Sorrentino trafiggendolo con un bel diagonale. Nel finale del match Mandelli fissa il punteggio sul tre a due con un tap-in vincente su un calcio di punizione di Bogliacino non trattenuto da Sorrentino.

 

ROMA-BARI 1-0: la Roma di Ranieri vince uno a zero contro il Bari e si rilancia in campionato. Ranieri manda in campo la coppia Totti-Borriello con Menez dietro le due punte. Il primo tempo vede un Bari attento a non lasciare spazi ai giallorossi che però al 19′ minuto hanno la ghiotta occasione di passare in vantaggio con Totti ma il capitano giallorosso si fa parare un calcio di rigore da Gillet per fallo di Rinaldi su Borriello. La Roma non si dispera e dieci minuti dopo trova il gol del vantaggio con Juan che su calcio di punizione di Totti mette dentro indisturbato. Nel finale del primo tempo azione strepitosa di Menez, migliore in campo, ma Gillet para. Stesso film rivisto anche nella ripresa per almeno tre volte con il francese imprendibile che viene fermato dal portierone belga. Da registrare un palo di Cassetti e un gol di Borriello annullato per un presunto tocco di mano. Nella ripresa per i giallorossi è entrato in campo il terzo portiere Doni al posto dell’infortunato Lobont.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Serie A

Ultime notizie