ESCLUSIVA CHAMPIONS LEAGUE/ Milan-Manchester, Compagnoni: Pato e Dinho è la vostra notte!

MAURIZIO COMPAGNONI fa una radiografia delle squadre italiane nel giorno della prima tornata di ottavi di Champions league: Milan e Inter possono giocarsela, la Fiorentina incontra un Bayern in forma strepitosa ma…

16.02.2010 - La Redazione
ronaldinho_gioia_R375x255_03nov09

ESCLUSIVA CHAMPIONS LEAGUE –  Finalmente torna la Champions League e il Milan è atteso a una sfida dal grande fascino, visto che ospita il Manchester United. Per parlare di questo match e degli incontri delle altre due italiane in Champions, abbiamo intervistato, in esclusiva per ilsussidiario.net, Maurizio Compagnoni, noto giornalista e commentatore Sky.

Compagnoni, c’è Milan-Manchester, come arrivano i rossoneri a questo match?

Benino, sicuramente non sono al massimo, anche se la vittoria contro l’Udinese ha rigenerato la squadra. Inoltre il recupero di Nesta e Pato è molto importante visto che rappresentano il 30% della forza di questo Milan.

In più c’è il recupero in extremis di Thiago Silva…

Un recupero fondamentale perchè con Nesta-Thiago Silva come coppia centrale le possibilità dei rossoneri aumentano, con l’assenza di uno dei due sarebbero stati dolori.

Punteresti su un centrocampo più coperto, con Gattuso accanto a Pirlo ed Ambrosini, o su uno con più fantasia, con Seedorf?

Non dimentichiamoci che c’è anche Beckham, che è una via di mezzo, perchè ha più fantasia di Gattuso e garantisce più copertura rispetto a Seedorf. Io opterei per un centrocampo più coperto.

Leonardo non ha ancora deciso chi schierare in porta: tu chi faresti scendere in campo?

Ultimamente ho visto un ottimo Abbiati che però è tornato da poco dall’infortunio, quindi è un po’ difficile rinunciare a Dida che ha giocato con maggiore frequenza. Se non si fosse infortunato comunque avrei puntato sul portiere italiano.

Ferguson ha dichiarato che questo Milan si è indebolito molto con la cessione di Kakà e ha assicurato che non sarà lo stesso match del 2007, quando i rossoneri vinsero tre a zero in casa…

Mi sembra che l’analisi di Ferguson sia giusta, Kakà è un grande giocatore. Però domani penso che tutto passi da Ronaldinho e Pato, soprattutto dal primo: se è nella serata giusta potrà essere fondamentale e magari qualcuno si scorderà anche di Kakà, altrimenti il Milan avrà minori possibilità di vincere il match. Il Manchester arriva da un buon periodo soprattutto in campionato, dove ha recuperato alcuni punti al Chelsea capolista.

Nel Manchester mancheranno Vidic e Giggs…

Due assenze pesanti per la formazione inglese, per questo penso che il match sia in equilibrio.

Quale giocatore deve temere maggiormente il Milan domani sera?

Assolutamente Rooney.

 

Mercoledì toccherà alla Fiorentina che sarà impegnata nella doppia sfida contro il Bayern Monaco. La formazione arriva dalle delusioni del campionato, qualcuno parla di un progetto Prandelli ormai arrivato al capolinea.

Ultimamente la Fiorentina non è stata fortunata in campionato, ma contro la Roma nonostante la sconfitta ha fatto una bella partita. Anche a Genova contro la Sampdoria non ha giocato male, non credo sia finito nulla, anche perchè in Champions i viola hanno disputato partite strepitose come quella contro il Liverpool ad Anfield.

Dinanzi troverà un Bayern caricatissimo…

Il Bayern Monaco attualmente è una delle più forti squadre in Europa, in campionato è tornato a lottare per la prima posizione, non sarà facile.

 

La prossima settimana sarà la volta dell’Inter, impegnata contro il Chelsea di Ancelotti. Ieri hai commentato il match contro il Napoli, come hai visto i nerazzurri?

Ieri non è stata una grande Inter, però ha ottenuto un buon pareggio in casa di una grande squadra. Anche questo sarà un match sulla carta molto equilibrato.

 

La formazione di Ancelotti non sta attraversando un momento felice, tra lo scandalo Terry, l’infortunio di Cole e l’ultima sconfitta in campionato contro l’Everton.

Su Terry dico che la sua grande professionalità gli farà superare anche questo momento, mentre l’infortunio di Cole non lo vedo come una grande tegola per Ancelotti. Il Chelsea ha perso qualche punto ma comunque è sempre primo e rimane una squadra fortissima.

 

Passando al campionato, ieri ha fatto molto discutere il rigore procurato da Del Piero nella sfida contro il Genoa. Qualche tesserato della società ligure ha bacchettato il capitano bianconero reo di essere stato poco sportivo. Sei daccordo?

Del Piero continua a ripetere che il contatto c’è stato, dalle varie moviole c’è qualche dubbio. Sicuramente non era rigore perchè il fallo è avvenuto fuori area, ma se il contatto è reale allora le critiche nei confronti dello juventino non sono giuste. Ripeto vedendo più volte l’azione sembra che il contatto non c’è stato.

 

Si parla molto della nuova regola contro le bestemmie in campo: sei favorevole?

Sono favorevole perchè non è educativo nei confronti della gente, dei giovani che seguono questo sport. Non vorrei però che a pagare fossero solo alcuni calciatori, dovrà esserci uniformità nel giudizio.

 

(Claudio Ruggieri)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori