CHAMPIONS LEAGUE/ Milan, Leonardo ci crede: «Non è finita!»

- La Redazione

Il tecnico brasiliano crede nel 2 a 0 per i rossoneri all’Old Trafford

Leonardo_R375_1ott09

CHAMPIONS LEAGUE MILAN – Il Milan perde in casa per 3 a 2 contro un Manchester United glaciale che ha saputo sfruttare al meglio le poche palle gol create. I rossoneri escono comunque a testa alta dallo stadio San Siro consci di aver lottato fino alla fine per cercare di agguantare il pareggio. Una gara quasi perfetta quella dei padroni di casa ad eccezione di un clamoroso blackout dal 15esimo al 30esimo del secondo tempo, in cui Rooney ha realizzato due reti e affondato i Diavoli.

Ora bisognerà fare l’impresa, andare a vincere all’Old Trafford con due gol di scarto, cosa difficile se non quasi impossibile. Leonardo però ci crede: «Andare a vincere 2- 0 all’ Old Trafford è una cosa normale per noi, non è finita». Qualche piccola speranza c’è soprattutto se la difesa dello United sarà la stessa scesa in campo ieri sera, a tratti imbarazzante. «Se il primo tempo fosse finito 3- 0 per noi non ci sarebbe stato niente da dire – ha proseguito Leo – se avessimo concretizzato le occasioni che abbiamo creato adesso non saremmo qui a parlare degli errori dei singoli, tanto meno di quelli della difesa».

L’allenatore del Milan ha poi concluso: «Io mi arrabbio con la mia squadra quando vedo che mancano impegno e concretezza, ma questa volta non ho niente da dire ma, anzi, devo sottolineare il fatto che i miei giocatori hanno dato il massimo. Siamo stati sfortunati e l’emblema della nostra cattiva sorte è Antonini. Il primo gol, che gli inglesi non avrebbero meritato, è maturato in circostanze fortunose. La differenza fra noi e il Manchester è che loro hanno capitalizzato le pochissime occasioni che hanno creato, noi no. Ma avremmo meritato sicuramente di più, non ho dubbi» .

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori