LE PAGELLE/ Panathinaikos – Roma (3-2): le pagelle dei giallorossi

La squadra di Ranieri in vantaggio per ben due volte si fa raggiungere e superare nel finale. La qualificazione comunque non è assolutamente compromessa

18.02.2010 - La Redazione
Ranieri_testagi__R375_17set09
Ranieri esce a testa bassa (Foto Ansa)

LE PAGELLE DI PANATHINAIKOS ROMA (3-2)

Julio Sergio 6,5: Il brasiliano è provvidenziale su due tiri dalla distanza: una volta ci mette i piedi, un’altra il braccio. Purtroppo è costretto ad uscire a fine primo tempo per un infortunio alla gamba. Quanto ci sei mancato.

Doni 5: Parzialmente colpevole almeno negli ultimi due gol, il portiere si mostra goffo e insicuro nei suoi interventi.

Motta 5,5: Volenteroso e molto attivo ma troppo tentennante. Perde palla più volte e sulla fascia non riesce a dare un supporto incisivo. Sui suoi piedi anche un’importante palla gol mal sfruttata.

Juan 7: L’immagine del numero 4 non viene svilita nemmeno in questa sconfitta. Sempre vigile, interviene con puntualità e precisione lasciando le briciole agli avversari. Imperioso.

Burdisso 5,5: Anche lui attento nel contrastare gli attacchi ma, in occasione degli ultimi due gol, non riesce ad anticipare i goleador greci.

Riise 6: Non sempre preciso, spesso spazza via il pallone per non rischiare. Sulla fascia si spende molto ed è puntuale nelle ripartenze. Peccato per un palo colpito nel primo tempo con uno dei suoi tiri migliori.

De Rossi 6: E’ fondamentale in fase di recupero, spunta nei momenti di bisogno e contrasta con grande tempismo. Pecca però di imprecisione nell’organizzazione delle manovre offensive.

Pizarro 6,5: Sempre lui il metronomo del centrocampo. Sebbene il lavoro sia triplicato a causa del forte pressing greco, il cileno se la cava e fa ripartire la squadra. Batte il rigore e, con freddezza, lo realizza.

 

Taddei 5,5: Lavora con tenacia sulla fascia ma lascia per strada tanti errori.

 

Menez 5,5: Subentra a Taddei e prova a dare nuova linfa all’attacco giallorosso. Un tiro parato, alcune incursioni e qualche dribbling di troppo, nulla più.

 

Brighi 5: Parte bene nel primo tempo innescando le azioni d’attacco ma si perde poi nel proseguo del match tra errori notevoli nel controllo e nei passaggi.

 

Vucinic 6,5: Segna un eurogol da vero campione grazie ad un tiro dal limite che si infrange sotto l’incrocio dei pali. Poi prova con qualche giocata ad accompagnare gli attacchi giallorossi.

 

Cerci 6,5: Sostituisce Vucinic e dà una scossa alla gara con i suoi scatti in velocità. Grazie ad uno di questi si procura il rigore del momentaneo 2-1. Buon impatto sulla partita.

 

Baptista 5,5: E’ suo l’assist per Vucinic. Il brasiliano parte bene e fa valere il fisico. Nel secondo tempo annega tra le maglie della retroguardia greca.

 

Ranieri 6: La formazione disposta in campo era, sulla carta, la migliore possibile. Il ritmo dei giallorossi è però troppo modesto e il Panathinaikos approfitta dei blackout romanisti. Si interrompe la striscia positiva ma il cammino europeo è ancora apertissimo.


(Marco Fattorini)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori