SQUALIFICHE/ Tutte le decisioni del giudice sportivo – Tre giornate a Mourinho, due a Cambiassio e a Muntari

- La Redazione

José Mourinho mima le manette e si becca tre giornate di squalifica e 40mila euro di multa. E’ accaduto nella tesissima Inter-Sampdoria

mourinho_risata_inter_samp_R375

José Mourinho mima le manette e si becca tre giornate di squalifica e 40mila euro di multa. E’ accaduto nella tesissima Inter-Sampdoria, Il Giudice Sportivo, commentando la decisione nelle motivazioni ufficiali ha affermato che José Mourinho è stato squalificato per «per avere, nel corso della gara, contestato ripetutamente l’operato arbitrale con atteggiamenti plateali, in particolare mimando, al 35° del primo tempo ed al 10° del secondo tempo, le manette, con i polsi incrociati e le braccia rivolte verso il pubblico e verso le telecamere presenti ai bordi del campo». Non solo: José Mourinho, nell’intervallo, nel sottopassaggio che conduce agli spogliatoi, avrebbe «rivolto all’Arbitro ed agli Assistenti – dice il giudice – espressioni ingiuriose». L’allenatore dell’Inter, avrebbe inoltre «contestato ripetutamente la presenza dei collaboratori della Procura federale, collocatisi nei pressi delle panchine di entrambe le squadre». Tra i calciatori colpiti dalle decisione del giudice sportivo che più hanno fatto clamore, quelle a Cambiasso e a Muntari, ai quali sono state comminate due giornate di squalifica: a Cambiasso per aver «tentato di colpire con un pugno un calciatore della squadra avversaria», mentre a Muntari per aver «rivolto ripetutamente un’espressione ingiuriosa agli Ufficiali di gara».

Di seguito, tutte le decisioni assunte nella riunione del 22 dal Giudice Sportivo, Gianpaolo Tosel, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell’A.I.A. Eugenio Tenneriello.

Gara Soc. JUVENTUS – Soc. GENOA del 14 febbraio 2010: alla Soc. Genoa la sanzione dell’ammenda di € 40.000,00 con diffida ed alla Soc. Juventus la sanzione dell’ammenda di € 15.000,00.


Società

Ammenda di € 25.000,00: alla Soc. INTERNAZIONALE per avere suoi sostenitori, al 39° delprimo tempo, lanciato sul terreno di giuoco una bottiglia in plastica in direzione di un Assistente; per avere, nel corso della gara, fatto esplodere nel proprio settore una decina di petardi; per avere, tra il 40° del primo tempo e l’inizio del secondo tempo, esposto uno striscione dal contenuto ingiurioso per gli Organi federali; per avere infine, nel corso del secondo tempo, indirizzato all’Arbitro cori insultanti.

Ammenda di € 10.000,00: alla Soc. ATALANTA per avere suoi sostenitori, al termine dellagara, al rientro negli spogliatoi delle squadre, rivolto ad un calciatore avversario un coro costituente espressione di discriminazione razziale.

Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. CATANIA a titolo di responsabilità diretta in relazione allacondotta del Presidente.

Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. INTERNAZIONALE a titolo di responsabilità oggettiva peraver ingiustificatamente ritardato l’inizio del secondo tempo di circa cinque minuti; recidiva reiterata.

Ammenda di € 4.000,00 : alla Soc. BARI per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nelproprio settore, fatto esplodere un petardo e acceso due bengala.

Ammenda di € 3.000,00: alla Soc. SIENA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara,intonato ripetutamente cori ingiuriosi nei confronti dell’Arbitro.

Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. CAGLIARI per avere suoi sostenitori, al 7° del primo tempo, fatto esplodere un petardo nel proprio settore.

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

CON TUTTE LE DECISIONI ASSUNTE DAL GIUDICE SPORTIVO

NELLA RIUNIONE DEL 22 FEBBRAIO,

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

RIVAS LOPEZ Nelson Enriquez (Livorno): per avere, al 21° del secondo tempo, rivolto all’Arbitro espressioni ingiuriose.

 

SAMUEL Walter Adrian (Internazionale): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (Settima sanzione); per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete.

 

ZAPATA VALENCIA Cristian (Udinese): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara (Sesta sanzione); per avere, al 12° del secondo tempo, contestato una decisione arbitrale, fronteggiando con atteggiamento irrispettoso il Direttore di gara.

 

CORDOBA Ivan Ramiro (Internazionale): doppia ammonizione per comportamento non regolamentare in campo e per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

 

PAZZINI Gianpaolo (Sampdoria): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

 

RAGGI Andrea (Bologna): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

 

RIGONI Luca (Chievo Verona): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

CON TUTTE LE DECISIONI ASSUNTE DAL GIUDICE SPORTIVO

NELLA RIUNIONE DEL 22 FEBBRAIO,

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

CAMBIASSO Esteban Matias (Internazionale): per avere, nell’intervallo, nel sottopassaggio che adduce agli spogliatoi, tentato di colpire con un pugno un calciatore della squadra avversaria; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale.

 

MUNTARI Sulley Ali (Internazionale): per avere, al 35° del primo tempo, uscendo dal terreno di giuoco per la sostituzione, rivolto ripetutamente un’espressione ingiuriosa agli Ufficiali di gara; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

 

DEL GROSSO Cristiano (Siena): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

 

FILIPPINI Antonio (Livorno): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

 

GRAVA Gianluca (Napoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

 

MARCHISIO Claudio (Juventus): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

 

MASCARA Giuseppe (Catania): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

 

MORERO SANTIAGO Eduardo (Chievo Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

 

MUSLERA Nestor (Lazio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

 

POZZI Nicola (Sampdoria): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

 

PULZETTI Nico (Livorno): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quarta sanzione).

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

CON TUTTE LE DECISIONI ASSUNTE DAL GIUDICE SPORTIVO

NELLA RIUNIONE DEL 22 FEBBRAIO,

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

DONI Cristiano (Atalanta): sanzione aggravata perché capitano della squadra (Decima sanzione).

 

 

CONTI Daniele (Cagliari)

 

ARONICA Salvatore (Napoli)

 

BOVO Cesare (Palermo)

 

PINZI Giampiero (Chievo Verona)

 

BIAVA Giuseppe (Lazio)

 

GHEZZAL Abdelkader (Siena)

 

PERROTTA Simone (Roma)

 

PORTANOVA Daniele (Bologna)

 

ROSSI Marco (Genoa)

 

BIANCO Paolo (Atalanta)

 

DA SILVA DALBELO Felipe (Fiorentina)

 

LUCCHINI Stefano (Sampdoria)

 

MARCHINI Davide (Livorno)

 

PAPASTATHOPOULOS Sokratis (Genoa)

 

SANTOS BATISTA Mozart (Livorno)

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

CON TUTTE LE DECISIONI ASSUNTE DAL GIUDICE SPORTIVO

NELLA RIUNIONE DEL 22 FEBBRAIO,

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

 CODA Andrea (Udinese)

 

DONADEL Marco (Fiorentina)

 

MANDELLI Davide (Chievo Verona)

 

 


LUNARDINI Francesco (Parma)

 

MORO Davide (Livorno)

 

PASQUALE Giovanni (Udinese)

 

TALAMONTI Leonardo Jose (Atalanta)

 

BOJINOV Emilov Valeri (Parma)

 

KNEZEVIC Dario (Livorno)

 

LOPEZ Maximiliano Gaston (Catania)

 

ZAPATER Aberto Arjol (Genoa)

 

BONERA Daniele (Milan)

 

FATY Ricardo (Roma)

 

GONCALVES DIAS Andre’ (Lazio)

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

CON TUTTE LE DECISIONI ASSUNTE DAL GIUDICE SPORTIVO

NELLA RIUNIONE DEL 22 FEBBRAIO,

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

 

 

ETO’O Samuel (Internazionale): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria (Terza sanzione).

FREY Nicolas Sebastien (Chievo Verona)

 

SIRIGU Salvatore (Palermo)

 

DOS SANTOS MOURINHO Jose’ Mario (Internazionale): per avere, nel corso della gara, contestato ripetutamente l’operato arbitrale con atteggiamenti plateali, in particolare mimando, al 35° del primo tempo ed al 10° del secondo tempo, "le manette", con i polsi incrociati e le braccia rivolte verso il pubblico e verso le telecamere presenti ai bordi del campo; per avere inoltre, nell’intervallo, nel sottopassaggio che adduce agli spogliatoi, rivolto all’Arbitro ed agli Assistenti espressioni ingiuriose; per avere, infine, nel corso della gara, contestato ripetutamente la presenza dei collaboratori della Procura federale, collocatisi nei pressi delle panchine di entrambe le squadre; infrazioni rilevate dai collaboratori della Procura federale; con recidiva specifica reiterata.

 

PELLICANO Giuseppe (Livorno): per avere, al 40° del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale.

 

 

ORIALI Gabriele (Internazionale): per avere, nel corso della gara, contestato ripetutamente la presenza dei collaboratori della Procura federale, collocatisi nei pressi delle panchine di entrambe le squadre; infrazione rilevata dalla Procura federale; con recidiva reiterata.

 

TARE Igli (Lazio): per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto all’Arbitro, con atteggiamento intimidatorio, un’espressione ingiuriosa.

 

PULVIRENTI Antonino (Catania): per avere, al termine della gara, al rientro negli spogliatoi, rivolto all’Arbitro un’espressione irrispettosa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori