VANCOUVER 2010/ Flop olimpico: Ghilardi si candida alla Fisi contro Morzenti

- La Redazione

Ad aprile si saprà chi sarà la nuova guida della Fisi

Moelgg_R375_24ott08_phixr

E’ ufficiale, Carmelo Ghilardi, attuale vicepresidente vicario della Fisi, si candida a guidare la Federazione Italiana Sport Invernali. Potrebbe esserci, oltre a lui, qualche altro candidato e naturalmente il presidente in carica della Fisi, Morzenti, nelle prossime elezioni del 24 aprile. Queste le parole di Ghilardi «Nelle prossime elezioni ci metteremo in gioco per tornare a parlare di sci e di giovani. Mi candido ufficialmente per le elezioni della Fisi del 24 aprile per sfidare Morzenti, ma più che uno scontro è un confronto tra due visioni diverse».

Ma Ghilardi rincara la dose: «Vogliamo lavorare sui giovani, prepararli al massimo livello, vogliamo avere meno a che fare con gli avvocati e più con le piste. Dobbiamo concentrarci sull’attività giovanile e sulle discipline olimpiche. Nella sua gestione Morzenti ha fatto cose buone e meno buone, ma c’è stata una gestione troppo litigiosa, troppo dura nei confronti dei comitati organizzatori o con altri soggetti, troppo verticistica e centralistica. Noi vogliamo portare avanti una gestione e un’idea di Fisi più partecipata con ruoli, competenze e funzioni distribuite e non accentrate».

 

Ghilardi fa anche il punto sulla debacle azzurra ai Giochi Olimpici Invernali di Vancouver 2010. «Come mai non ci siamo occupati dello skicross? Perchè lo snowboard non lo abbiamo sostenuto come avremmo dovuto? Perchè è stato meno finanziato rispetto al seguito che ha tra i giovani?» Ghilardi si dice comunque soddisfatto delle prove di Razzolii «un esempio da seguire», di Piller Cottrer e di Pittin «abbiamo trovato un campione in una disciplina dove ci sono pochi praticanti»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori