CALCIOMERCATO/ Milan, Yepes e le prime parole da “rossonero”: «E’ un grande orgoglio»

Il trasferimento non è ancora ufficiale ma il colombiano parla già da ex-clivense

20.03.2010 - La Redazione
yepes_R375x255_18mar10

CALCIOMERCATO MILAN – Resta solo l’ufficialità per il trasferimento di Mario Yepes dal Chievo al Milan. Il 34enne difensore, capitano della nazionale colombiana, si trasferirà a Milano a partire dalla prossima estate. Vi resterà una stagione ma se tutto andrà per il verso giusto potrà sfruttare l’opzione di rinnovo per il campionato successivo. Un premio per questo roccioso difensore che a Verona ha conquistato tutti, dai tecnici ai critici passando per i tifosi.

Due annate impeccabili e ad alto livello che gli hanno valso l’approdo in una delle società più prestigiose del mondo. «E’ un grande orgoglio vedere che una squadra di spessore come il Milan ha concentrato la sua attenzione su di me – le parole di Yepes riportate da Il Corriere dello Sport – adesso, però, penso solo a chiudere in fretta il discorso salvezza con il Chievo. E se poi andrà in porto questa situazione sarà davvero una bella cosa per me».

Il colombiano cerca di “mascherare” l’operazione: «L’interesse del Milan è certo – dice – penso, però, che per una questione di rispetto è giusto chiudere prima di tutto la stagione. Poi arriverà il momento di affrontare le situazioni personali. I miei figli sono nati in Francia, e a Milano abbiano trovato la sistemazione giusta per loro individuando una scuola madrelingua che può dare continuità al loro progetto di crescita. La famiglia viene prima di tutto». Uno Yepes già vicino al Milan in passato: «Sì, mi avevano già seguito quattro anni fa, poi non se ne fece nulla. L’Italia mi ha riconsegnato la maglia della Nazionale. Il Chievo è diventata una grande famiglia. Credo sia stata una grande esperienza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori