INTER MILAN/ Botta e risposta Galliani-Oriali, l’ad rossonero: «Noi abbiamo un altro stile»

- La Redazione

Polemica a distanza fra le milanesi per la questione arbitrale

galliani_bolognaR375_31ago08
Adriano Galliani, ad Milan (Foto Ansa)

INTER MILAN – Continuano le polemiche a distanza fra Milan e Inter per quanto riguardano gli arbitraggi. A riaccenderle ci ha pensato il consulente di mercato nerazzurro Gabriele Oriali. Intervistato nel post-partita di Palermo-Inter, stizzito per la mancata espulsione di Bovo, che avrebbe sicuramente cambiato il volto della gara, Oriali ha confessato: «La Roma sarebbe oggi al secondo posto perché sempre quello stesso arbitro (Rosetti ndr) le ha negato un rigore clamoroso di Thiago Silva su Menez. A questo punto del campionato è difficile recuperare punti e mi auguro che si sbagli meno».

In casa Inter continua quindi a circolare la convinzione che non vi sia un’uniformità di giudizio fra le grandi del campionato e che i nerazzurri siano senza dubbio i più penalizzati per via di un arbitraggio rigidissimo nei loro confronti, non applicato però agli avversari.

Ha risposto ad Oriali l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani: «Come direttiva societaria – dice il plenipotenziario rossonero – né io né alcuno dei nostri tesserati è chiamato a commentare le dichiarazioni di qualsivoglia interista: se vogliono continuino pure a parlare di noi, proseguano le loro polemiche, Oriali dica quel che vuole, noi abbiamo ben altro stile rispetto a loro. E questo nello specifico vale per l’Inter: con persone garbate e gentili, come ad esempio Guidolin, un dialogo su arbitraggi ed episodi si può anche instaurare, all’occorrenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori