ESCLUSIVA CRISI JUVENTUS/ Chirico: via tutti, Platini presidente!

- La Redazione

MARCELLO CHIRICO giornalista e voce conosciuta dai tifosi bianconeri analizza la situazione della Vecchia Signora dopo l’ennesima settimana travagliata

Blanc_elkann_R375_6ott09

E’ una crisi infinita. Non ci sono più parole. La Juventus ha perso anche a Genova, contro la Sampdoria, dopo essere stata eliminata in Europa League dal Fulham. Ora c’è la trasferta insidiosa di Napoli e un’altra sconfitta farebbe cadere ancora più in basso i bianconeri. La rincorsa al quarto posto si fa sempre più difficile, anche perché la squadra sembra aver perso in un colpo solo l’identità, il gioco e la personalità. Per parlare di questo momento così critico abbiamo intervistato Marcello Chirico, opinionista di Telelombardia, tifoso doc della Juventus. Eccolo in questa intervista in esclusiva per il sussidiario.net.

Chirico la crisi della Juventus sembra non aver fine…

E credo che non sia ancora finita: ci aspettano altre delusioni questa stagione. A cominciare dalla partita di Napoli, se giocheremo come contro la Sampdoria non abbiamo speranze.

Perché sei così pessimista?

Contro la formazione genovese abbiamo proprio giocato male. Già l’ avevamo fatto con il Fulham. Ed è una costante che si è ripetuta in tante partite dell’anno.

Chi ha la responsabilità di questa situazione?

Innanzitutto la dirigenza. Sta gestendo la Juventus come una società di provincia e ha sbagliato la campagna acquisti: ha scelto allenatori non all’altezza. Blanc e Secco sono gli artefici di questo fallimento.

E Bettega?

Bettega almeno capisce di calcio. E’ un’ex bandiera della Juventus, uno che è rimasto nel cuore di tutti gli juventini. Ha meno responsabilità.

Cosa dovrebbe fare John Elkann?

Mandare via tutti i dirigenti attuali. Cambiare tutto. Investire sui giovani. Operare sul mercato, comprando giocatori importanti, da Juve.

Vedresti meglio al posto suo Andrea Agnelli?

Magari. L’avvicendamento non mi dispiacerebbe. Andrea Agnelli potrebbe risolvere i problemi di questa Juventus riportandola ai fasti del passato.

Altri nomi?

Il mio sogno sarebbe Platini presidente. So però che è impegnato in altre faccende più importanti…

 

I giocatori non hanno colpe?

Non sono giocatori all’altezza della Juventus. Diego ad esempio è inguardabile. Non a caso neanche Dunga lo convoca nel Brasile.

 

La difesa prende molti gol…

Non è difesa da Juve. Tanti gol, troppi gol. Un vero disastro.

 

Zaccheroni?

Non sta certo facendo bene. Non è un vincente.

 

Chi ci vorrebbe come prossimo allenatore?

Un allenatore affidabile, importante. Capello, Benitez, Wenger. Abbiamo già perso Hiddink…

 

E poi ci sono gli infortuni…

60 infortuni. Mi chiedo: perché? Avevo detto un po’ di tempo fa che il campo di Vinovo non era adeguato per gli allenamenti. Mi avevano preso in giro. Adesso la società sta cercando di porre dei rimedi.

 

Il quarto posto potrebbe salvare la stagione della Juventus? In fondo ci sono soli due punti di distacco dal Palermo e dalla Sampdoria…

Secondo me non arriviamo quarti. Sbagliamo troppe partite, perdiamo troppi punti. Non ce lo meritiamo neanche. E poi forse è meglio che non arriviamo neanche quarti, così si cerca veramente di cambiare le cose. Magari mandando via tutta la dirigenza attuale.

 

Vedi tutto nero…

Aggiungo che se andiamo avanti così, non arriviamo neanche a qualificarci per l’Europa League. Siamo proprio ridotti male.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori