MILAN/ Calvario Pato, non sta bene da gennaio ed ora rischia un mese di stop…

- La Redazione

Il brasiliano sente di nuovo dolore al flessore della coscia

pato_sconsolato_R375x255_13sett09
Alexandre Pato (Foto: ANSA)

MILAN – Alexandre Pato rischia un mese di stop. L’attaccante brasiliano di casa Milan, dagli esami effettuati nella giornata di ieri, ha riportato come da comunicato «una lesione di primo grado al bicipite femorale destro nella sua giunzione tendinea». Muscolo “rotto” quindi, quasi nello stesso punto dell’infortunio delle scorse settimane. I medici di Milanlab hanno più volte analizzato la gamba del giocatore ma tutti gli esami effettuati davano esiti positivi così come gli allenamenti, in cui Pato ha potuto correre, scattare, cambiare direzione e toccare la palla senza alcun problema.

Alla “prova del 9”, la gara contro il Napoli, dopo 14 minuti il giovane Papero ha però dovuto lasciare il rettangolo di gioco. Si è parlato di malato immaginario, di giocatore con un soglia del dolore molto bassa, ma così non è: «Pato non è un malato immaginario – ha specificato Galliani – è stato con noi dal gennaio 2008 al dicembre 2009 giocando sempre. Nel campionato passato ha giocato 36 partite su 38, in questa stagione fino a Natale è andato in campo 16 volte su 16».

«Poi ha avuto il primo guaio muscolare ai primi di gennaio – ha proseguito l’ad – e da allora è andato avanti così. Dobbiamo capire perché prima non si infortunava mai e ora succede questo. Ricordo che lo staff medico è lo stesso, i preparatori e i fisioterapisti sono gli stessi. Ma la questione va analizzata in maniera approfondita». Questa mattina il medico sociale Manara sottoporrà Pato a dei controlli maggiormente approfonditi rispetto a quelli degli scorsi giorni. La dirigenza vuole capire al meglio il quadro della situazione e soprattutto quante partite dovrà saltare il brasiliano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori