AS ROMA/ La Sensi scende in campo: «Totti è un patrimonio del calcio italiano»

- La Redazione

Sul sito della società giallorossa appare una nota ufficiale in merito alle polemiche nate dopo il pollice verso mostrato da Totti alla fine del derby Lazio Roma

rosella_sensi_R375x255_12nov08
La dottoressa Rosella Sensi (Foto Ansa)

Dopo il derby, le polemiche. Il pollice verso di Totti, esibito a fine partita ai tifosi della Curva Sud, ha generato reazioni, opinioni, provvedimenti (una multa da 20.000 euro per il capitano) che continuano a far discutere. In questo dibattito, in cui ha detto la sua anche Josè Mourinho, è scesa in campo la presidentessa della Roma Rosella Sensi che, attraverso un comunicato a firma della società, ribadisce alcuni concetti sul capitano giallorosso.

“L’A.S. Roma, dopo aver messo in atto tutte le possibili misure preventive in vista del derby (nessuna dichiarazione, massima collaborazione con le forze preposte alla sicurezza), intende chiedere il rispetto per i propri tesserati, invitando tutti i componenti del mondo del calcio a a dare esempio di massima  sportività”, si legge nella nota ufficiale apparsa sul sito della Roma.

 

Poi la spiegazione del gesto. "Il capitano della Roma, dopo aver festeggiato la vittoria con i compagni sotto la curva sud, ha compreso che un gesto, rivolto ai tifosi giallorossi, era stato frainteso e per questo si è scusato immediatamente, domenica sera, prima di farlo in modo ancor più esauriente nella sua rubrica pubblicata su un importante giornale nazionale, il Corriere dello Sport."

 

Seguono parole di stima e di elogio per il capitano giallorosso che "è una delle poche bandiere del nostro calcio, un modello positivo per tanti bambini conquistati dal suo modo di giocare e dai suoi comportamenti fuori del terreno di gioco". Il comunicato di Rosella Sensi si conclude poi con una frase eloquente: "Totti è un patrimonio del calcio italiano e la Roma lo ricorda a tutti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori