LAZIO INTER/ Roma costretta a tifare Lazio. Reja: contro l’Inter non perderemo

Domenica la Lazio ospita la capolista Inter in una sfida fondamentale in chiave scudetto. La Roma spera che i cugini possano fermare la squadra di Mourinho. Le parole di Toni, Reja e Lotito

27.04.2010 - La Redazione
reja_R375x255_10feb10
Edy Reja, tecnico della Lazio (Foto: Ansa)

Da un big match all’altro. Domenica prossima lo stadio Olimpico di Roma riapre i battenti per un’altra gara fondamentale dal chiaro sapore scudetto. Lazio e Inter scenderanno in campo per la terzultima giornata di campionato e, inutile ripeterlo, ora sono i nerazzurri ad avere in mano le chiavi del proprio destino (e del primo posto).

E’ per questo che a Roma, sponda giallorossa, le speranze, seppur ridimensionate dopo la sconfitta con la Samp, rimangono appese a questo rush finale in cui la Roma deve cercare di vincere sempre e comunque, aspettando un passo falso dell’Inter magari proprio all’Olimpico domenica prossima. Speranza che, tradotta sul campo, vorrebbe dire supporto alla Lazio, contendente di derby e tifosi nella Capitale. “Spero che la Lazio contro i nerazzurri faccia una grande prestazione. – afferma il bomber Luca Toni – Contro la squadra di Mourinho bisogna andare al massimo, mi auguro che la Lazio sia al cento per cento. Ma, siccome sono dell’altra sponda, è probabile che vinca l’Inter”.

 

Uno sgambetto dei biancocelesti alla corazzata di Mourinho riaprirebbe i giochi al vertice ed è per questo che la tifoseria laziale sembra alquanto divisa sull’atteggiamento con cui affrontare la sfida di domenica. Eh sì, perché prima di ogni vittoria o gol, c’è anche da valutare quale conseguenza porterebbe il risultato dell’Olimpico. Detto in soldoni, i supporters biancocelesti, che speravano nello sgambetto ai romanisti in occasione del derby, non vogliono regalare nulla più ai cugini, tantomeno uno scudetto.

 

E allora c’è chi, come un tifoso laziale sul blog di Ledesma, esorta così la squadra: "domenica avete la possibilità di salvare la stagione. "Dovete perdere contro l’Inter e poi tutti a festeggiare con il pollice verso…certe cose non si dimenticano". Dalla società SS Lazio arrivano indicazioni e dichiarazioni del tutto diverse. "Contro l’Inter non perderemo", assicura Edy Reja, allenatore dei biancocelesti, mentre il presidente Claudio Lotito ricorda che "per noi questa sfida deve essere come una finale".

 

(mar.fat.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori