BASKET PESARO/ Sakota: notte tranquilla, condizioni gravi ma stabili

Il cestista serbo-greco è ricoverato presso l’ospedale di Pesaro dove ha subito due interventi ed ora è in coma farmacologico. Ecco l’ultimo bollettino medico

28.04.2010 - La Redazione
sakota_R375x255_28apr10

Notte tranquilla per Dusan Sakota. L’ala 24enne della Scavolini Spar, ricoverata all’ospedale “San Salvatore” di Pesaro, è attualmente sotto stretta osservazione da parte del personale sanitario del nosocomio pesarese. Alle ore 12 di mercoledì è stato diramato il bollettino medico dal quale si apprendono alcune novità sulle condizioni del giocatore serbo di passaporto greco.

“Condizioni generali gravi ma stabili – cita la nota del primario del reparto Filiberto Martinelli -. Il paziente è in stato di coma farmacologico ed in ventilazione controllata; parametri emodinamici e respiratori nella norma, valori epatici, renali e pancreatici al di sopra dei limiti fisiologici. Continua il monitoraggio della lesione duodenale”. Il quadro clinico del giocatore non ha subito variazioni rilevanti: la notte è passata senza complicazioni, ma le sue condizioni richiedono un monitoraggio costante. Resta la prognosi riservata”.

Il giocatore, reduce da uno scontro di gioco nel corso della partita Teramo-Pesaro, ha accusato dolori al ritorno nella cittadina marchigiana ed è stato ricoverato nella notte all’ospedale “San Salvatore”. Già operato alle 4 di lunedì mattina per una lesione post traumatica della faccia posteriore retro-peritoneale del secondo segmento duodenale,  Dusan Sakota sembrava fuori pericolo invece, intorno alle 13 di martedì, è stato colpito da una emorragia interna all’intestino per cui si è reso necessario intervenire ancora una volta chirurgicamente. La seconda operazione si è svolta nel pomeriggio di martedì dalle 13.30 alle 18.

 

La Scavolini Spar, sconvolta per l’accaduto, si è stretta intorno al cestista e segue con attenzione l’evolversi della situazione. Oltre alla famiglia, giunta a Pesaro per assistere il cestista, all’ospedale "San Salvatore" c’è un via vai di giocatori, alcuni di questi in lacrime, ma anche staff tecnico e tanti tifosi biancorossi in ansia per le condizioni del giovane cestista che, seppur alla prima stagione in biancorosso, è subito entrato nel cuore dei supporters per aver dimostrato attaccamento alla squadra e grande grinta in campo. La solidarietà prosegue anche su internet con centinaia di messaggi di affetto su Facebook e sui forum dedicati alla ScavoSpar. Il prossimo bollettino medico sarà diramato nel pomeriggio di mercoledì, alle ore 18.

 

La complicata situazione di Sakota è la conseguenza di uno scontro di gioco fortuito tra il cestista biancorosso e il giocatore avversario Poeta, durante la partita Scavolini Spar-Banca Tercas Teramo. E proprio la società abruzzese ha diramato un comunicato nelle ultime ore per manifestare la propria vicinanza al giocatore di Pesaro. "La Teramo Basket esprime forte apprensione, trepidazione e vicinanza umana nei confronti di Dusan Sakota, che sta combattendo in queste ore la sua gara più importante. La società manifesta inoltre viva solidarietà alla famiglia di Dusan ed a società, squadra e staff della Scavolini Spar Pesaro, che sono accanto al giocatore in questo difficilissimo momento".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori