PREMIER LEAGUE/ Giocatore Burnley viene sostituito e va al pub

- La Redazione

E’ successo a Kevin Mc Donald nella gara contro il City

Kevin_McDonald_R375_7apr10

Episodio singolare quello che ha come protagonista Kevin McDonald 21enne giocatore del Burnley. Lo scozzese era stato infatti sostituito quando la sua squadra stava perdendo 5-0 in casa con il Manchester City e lui ha pensa bene di lasciare lo stadio e andare al pub. Il risultato finale è poi stato di 6-1 per la squadra di Roberto Mancini. Brian Laws, allenatore del Burnley, aveva sostituito McDonald che non era sembrato esente da colpe nell’azione del secondo gol del City. Ma il giocatore, anzichè aspettare la fine della partita in panchina si è recato al Knights of St Columba 110 Club, distante solo cinque minuti a piedi dal TurfMoor, stadio del Burnley.

Lì ad attenderlo ci sono gli amici e i familiari, che erano arrivati in giornata da Carnoustie per vederlo giocare. Qui Mc Donald segue tutto l’incontro ma quando la dirigenza del Burnley viene a conoscenza dell’episodio, va su tutte le furie e decide di sanzionare McDonald, decurtandogli due settimane di paga. Il giocatore è stato poi costretto a chiedere scusa attraverso un comunicato ufficiale che recità così: «Ora mi rendo conto che è stato ingenuo, irrispettoso e totalmente sbagliato lasciare lo stadio all’intervallo della partita di sabato.

È stato un grave errore, avrei dovuto restare al Turf Moor per sostenere il mio club e i miei compagni di squadra» Laws aveva avuto già altri problemi con lo spogliatoio, come sottolinea la stampa inglese. Il comportamento di McDonald va quindi ad aggiungersi ad una situazione precaria del Burnley che sta lottando disperatamente per sfuggire alla retrocessione dalla Premier League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori