CALCIOMERCATO/ Inter, Mourinho parole d’addio!

- La Redazione

Il tecnico nerazzurro ha parlato oggi aprendo alla possibilità di andarsene a fine stagione

mourinho_saluta_R375x255_12apr10
Mourinho saluta la Liga? (Foto Ansa)
Pubblicità

Sembra che il futuro di Mourinho sia già scritto. Lo si deduce dalle parole che l’allenatore dell’Inter ha detto oggi in una conferenza stampa.«Il problema è sentirmi rispettato in un paese calcistico in cui ho avuto tanti problemi in questi due anni. Come ho già detto, non è vero che sono l’allenatore del Real Madrid. Dopo la finale di Champions, voglio 2-3 giorni per me, per pensare con tranquillità al mio futuro. L’Inter non può fare niente di più per farmi essere felice e per farmi sentire importanti. I giocatori sono fantastici, la società è stata fantastica con me. Non c’è problema di contratto o di soldi, guadagno già tanto e mi vergogno un pò per questo, vista la crisi mondiale».

Ma il domani del tecnico di Setubal sembra già targato Galaciticos. E poi sulla finale con il Bayern. «Il risultato di sabato conta zero, non cambierà la mia consapevolezza di aver fatto tutto il possibile. L’Inter non mi deve niente e io non devo nulla all’Inter, perchè ho dato tutto. Sono tranquillo, il risultato non inciderà sulla decisione che prenderò sul mio futuro».

Pubblicità

Il nome del suo successore? "La società ha scelto me e ha scelto bene. Quando dovrà farlo di nuovo, lo farà bene. Non voglio dare l’identikit di qualcuno, perchè magari sono io…". Un Mourinho che parla anche di qualità umane dei singoli. «La dimensione umana dei giocatori aiuta molto a costruire la forza di un allenatore. La gente che gioca in questa squadra mi ha reso un allenatore più bravo e farà lo stesso con qualcun altro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori