CALCIOMERCATO/ Milan, Ronaldinho: de Assis chiaro: «Resterà solo in una squadra Scudetto»

- La Redazione

Parla l’agente/fratello del numero 80 rossonero

ronaldinho_gioia_R375x255_03nov09
Pubblicità

Ronaldinho resterà al Milan ma se i rossoneri potranno competere per lo Scudetto. È questo il diktat, comunicato fra le righe, di Roberto de Assis, il fratello/agente nonché braccio destro del Gaucho. «Le nostre condizioni? L’augurio è che nasca un Milan competitivo – spiega il procuratore su La Gazzetta dello Sport – che lotti per lo scudetto. Perciò non abbiamo fretta. Galliani deve scegliere l’allenatore e fare il mercato. Perché porsi ora il problema-Ronaldinho, visto che non esiste?».

L’agente ha proseguito: «Ho incontrato Adriano Galliani e ci siamo dato appuntamento al ritorno di Dinho dalle vacanze. Cioè dopo il ritiro, C’è un contratto di un altro anno e intendiamo rispettarlo. E anche il Milan è ben disposto. Galliani è pronto a prolungare il contratto un altro anno, ma anche due… Ronaldinho s’è trovato benissimo, soprattutto nella stagione appena finita. Le scelte dipendono dalla società».

Pubblicità

In questi giorni si è parlato spesso della possibilità che il Milan chieda a Dinho di spalmarsi l’ingaggio a partire dalla prossima stagione ma De Assis smentisce: «Ingaggio spalmato? No. Non siamo ancora arrivati a parlare di soldi». Un commento anche sulla mancata convocazione di Dunga: «Siamo tristi. Ma non solo noi. Dunga ha fatto le sue scelte, a noi, però, arriva solidarietà da tutto il mondo. Soprattutto dal Brasile, ma anche dall’Africa. Vorrà dire che ne riparleremo per il Mondiale del 2014». La chiusura è tutta per Leonardo: «Siamo amici da tanti anni. Gli auguro tanta fortuna. Anche se non farà più l’allenatore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori