BAYERN INTER/ Moratti: “E’ il giorno più importante, Zanetti protagonista”

- La Redazione

Il patron nerazzurro ha parlato alla vigilia della finalissima di Madrid

Moratti_Massimo_R375_2ott08

Massimo Moratti è pronto a vivere Bayern Monaco – Inter la sua prima finale di Champions League da presidente dell’Inter. “E’ il giorno emotivamente più importante” racconta Moratti, che spiega come secondo lui ci sono analogie con le finali del 1964 e del 1965 vinte dal padre Angelo “C’è lo stesso pensiero e cioè la felicità di partecipare a una bellissima cosa e sentire anche intorno tanta felicità. La sensazione è soprattutto di felicità, non di esaltazione esagerata, ma di vera felicità di partecipare alla finale in questo posto meraviglioso. A questa partita sono arrivate obiettivamente le due squadre più forti, che hanno eliminato squadre importanti, l’Inter in particolar modo: Sono fiducioso in questo gruppo”.

Poi sul capitano Javier Zanetti. “Si meriterebbe di essere il protagonista della finale per la sua crescita costante e la sua professionalità. Io tengo assolutamente Zanetti sempre in palmo di mano. Avevo sognato di vincere a Siena ed è andata bene, per il momento non ho ancora sognato nulla…”.

Intanto prima del’allenamento Moratti ha stretto la mano e dato una pacca sulla spalla a José Mourinho. Ha commentato cos’ questo gesto. "Non era certo un addio. Lui risponde sempre con la stessa professionalità e sono sicuro che domani farà bene. Il Real? Non credo proprio che abbia già firmato".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori