ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Napoli, Alvino: Balotelli il sogno, Gilardino il futuro

- La Redazione

CARLO ALVINO voce storica del tifo partenopeo racconta il prossimo calciomercato del presidente De Laurentiis

gilaR375_23set08

CALCIOMERCATO NAPOLI – Abbiamo chiesto a Carlo Alvino, giornalista e telecronista di Canale 9, di raccontarci la situazione in casa Napoli e le prossime possibili operazioni di calciomercato. Dopo la buona stagione 2009-2010 con la qualificazione all’Europa League i partenopei puntano a consolidare la posizione ai vertice del calcio italiano. Il prossimo obiettivo è la zona Champions League ma per arrivarci bisogna rinforzare la rosa. Ma con l’aiuto magari di quel meraviglioso pubblico che risponde sempre con entusiasmo ai successi della squadra diretta da Walter Mazzarri nulla è impossibile.

Alvino cosa può fare il Napoli dopo una stagione così positiva?

Può puntare a confermarsi e cercare di raggiungere quella Champions League che quest’anno è sfuggita di poco.

Altri obiettivi delle prossime stagioni?

Entrare stabilmente tra i club migliori del campionato italiano.

Lo scudetto?

Penso che per le prossime due, tre stagioni, lo possa perdere solo l’Inter. La squadra nerazzurra è troppo superiore alle altre. E quest’anno ha vinto con un solo punto sulla Roma, solo perché si era concentrata sulla Champions League.

Il Napoli cosa deve fare per puntare ancora più in alto?

Deve rinforzare innanzitutto l’attacco e affiancare un centravanti di grande qualità a Quagliarella.

Quagliarella non segna troppo poco?

No il suo dovere lo fa. Anche quest’ anno ha fatto 11 gol. E’ quello che lui riesce a fare di solito in un campionato. E va già bene.

Negli altri reparti?

Ci vorrebbe un centrocampista fisico per irrobustire questa zona del campo e un difensore di grande valore.

De Sanctis?

E’ un ottimo portiere e l’ha dimostrato a tutti gli effetti.

Il ritorno di Fabio Cannavaro?

Dipende sempre da come arriverà. Se vuole tornare al Napoli con il desiderio di giocare in questa squadra va bene. Se però bisogna pagargli l’ ingaggio che prende alla Juventus, allora è meglio rinunciare.

 

Chi prenderebbe quindi per l’attacco?

Certamente Gilardino. E mai come quest’anno si può fare questo acquisto, perché la Fiorentina non è in Europa, ci sono le contestazioni del pubblico viola alla famiglia Della Valle, non si farà la Cittadella dello sport e dovrebbe anche andarsene Cesare Prandelli… Tutta una serie di motivi che potrebbero spingere questo giocatore in un altro club.

 

Il sogno?

Mario Balotelli. Sarebbe il tipo di calciatore ideale per infiammare tutto il pubblico napoletano.

 

Un arrivo in futuro di Diego Maradona come allenatore le piacerebbe?

Lo preferirei come uomo immagine. Maradona non mi convince come allenatore. Anche le sue ultime convocazioni per Sudafrica 2010 non mi sono piaciute. Come si fa a rinunciare a Cambiasso e Lavezzi? Se però vincesse i Mondiali con l’Argentina smentirebbe tutti. E allora saremmo tutti pronti ad accoglierlo a braccia aperte.

 

Ma qual è il segreto di questo Napoli del futuro?

Senza dubbio la dirigenza di De Laurentiis che ha dato stabilità a questo club, portandolo a essere tra i primi in Italia.

 

Un’altra forza di questo Napoli?

Il suo pubblico fedele e passionale che è sempre vicino alla squadra. Un’arma in più per conquistare importanti traguardi.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori