CALCIOMERCATO/ Juventus, Ferrara: Diego e Melo non dovevo essere ceduti!

- La Redazione

L’ex allenatore bianconero è intervenuto oggi analizzando la situazione della sua ex squadra

ferrara_perplesso_r375X255_2DIC09

La Juventus non ha bisogno di rivoluzioni per tornare ai vertici del calcio italiano. Così ha detto l’ex allenatore bianconero Ciro Ferrara, intervenuto ai microfoni di Radio MilanInter. «Non penso sia da rifare, deve solo ritrovare la mentalità vincente, che va costruita nel corso del tempo con giocatori che sposino l’idea dell’allenatore e che abbiano voglia di lottare insieme per determinati obiettivii. Oggi la Juventus ha elementi importanti, compresi i brasiliani Felipe Melo e Diego a cui andrebbe regalata una seconda chance. Penso infatti che un’occasione gli vada data anche perchè non è facile trovare loro una sistemazione. Poi bisogna vedere in che maniera Del Neri vorrà giocare e in questo senso forse quello più a rischio potrà essere Diego».

Ferrara poi commenta la nomina a presidente della Juventus di Andrea Agnelli – «C’è stato un ribaltone e tutti ci auguriamo che le cose possano cambiare» Poi sul comportamento di Jose Mourinho che aveva dato tutta la sua solidarietà al tecnico campano nei momenti difficili da lui vissuti nella scorsa stagione. «Sinceramente vista la rivalità, Mourinho mi ha sorpreso positivamente con le dichiarazioni di sostegno nei miei confronti e prendendo le difese di un rivale. Non penso che l’abbia fatto perchè ero in netta inferiorità, ma perchè lo sentiva veramente. Mi trovavo in una situazione difficile, legata alle tante sconfitte: gli obiettivi iniziali erano diversi e la società doveva prendere un provvedimento».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori