CALCIOMERCATO/ Milan, Allegri nuovo condottiero: prometto impegno assoluto!

- La Redazione

Le prime parole del neo-tecnico rossonero sbarcato ieri, finalmente, a Milanello

allegri_r375_18nov09
Massimiliano Allegri (Milan) - Foto Ansa

CALCIOMERCATO MILAN – E’ finalmente ufficiale l’arrivo al Milan di Massimiliano Allegri. La trattativa più annunciata della storia, se ne parla praticamente da due mesi, è stata ufficializzata nel primo pomeriggio di ieri tramite un breve comunicato apparso sul sito web del Milan. Per il tecnico livornese un contratto biennale da 1,5 milioni di euro annui con probabile opzione per il terzo anno, naturalmente, in base ai traguardi ottenuti.

«Si tratta di un punto di arrivo importantissimo per la mia carriera – le prime parole a caldo rilasciate dall’ex Cagliari – entro a fare parte di una tra le società più forti del mondo, ma senza alcun timore particolare per ciò che mi attende». Una settimana che non era di certo iniziata nel migliore dei modi con le dichiarazioni roventi di Cellino nei confronti del tecnico livornese e con problemi burocratici all’orizzonte derivanti dal premio salvezza e dalla “buonuscita” che il Cagliari doveva ad Allegri e al suo staff. Fortunatamente il tutto si è risolto nel migliore dei modi e alla fine, il pranzo da “Giannino”, è un rituale.

«Sono strafelice, questo è un giorno importantissimo per me – ha aggiunto ancora Allegri – Purtroppo c’è voluta una telenovela lunga un mese, ma l’importante è che sia finita nel migliore dei modi. Ricevo un’eredità importante, perché Leonardo ha fatto un grandissimo lavoro, portando la squadra a lottare fino all’ultimo per lo scudetto. Ai tifosi posso promettere impegno assoluto per ottenere il massimo: lavorando bene, si ottengono anche i risultati. Arrivo senza timori particolari e non mi spaventa affrontare uno spogliatoio come quello del Milan. Questo è soltanto il primo giorno, poi avremo un mese per preparare la nuova stagione. Nell’immediato, però, mi aspetta un po’ di vacanza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori