CALCIOMERCATO/ Juventus, Krasic, Borozan: E’ una questione di nervi

- La Redazione

Non si sblocca l’operazione per portare Milos Krasic a Torino

krasic_serbia-R375_22giu10

Nessuna novità per quanto riguarda l’operazione di calciomercato fra la Juventus e il Cska Mosca legata a Milos Krasic. L’esterno serbo vuole la Vecchia Signora e l’apprezzamento è ricambiato ma i moscoviti non intendono fare sconti. Forte dell’offerta importante del Manchester City, pari a 16/17 milioni di euro, avrebbero alzato la posta in gioco. La Juventus, però, non vuole spingersi oltre ai 13 milioni di euro e non intende sottostare ai giochi dei russi. Sulla questione è intervenuto anche Vlado Borozan, uno degli agenti di Milos Krasic, che ha spiegato: «Milos vuole la Juve la pista più concreta è questa. La situazione non è cambiata in questi ultimi giorni, ma adesso è soltanto una questione di nervi».

La pista non sembra comunque decaduta. Nella giornata di ieri, infatti, il direttore generale bianconero Beppe Marotta, ha confessato che in corso Galileo Ferraris sono in attesa di nuovi risvolti, indizio che la trattativa potrebbe subire un’accelerazione a brevissimo.

«Krasic non è definitivamente tramontato – spiega il dirigente bianconero – Intanto abbiamo preso Martinez, poi vedremo. Il mercato è particolare, le quotazioni possono essere diverse da periodo a periodo. Dobbiamo aspettare e cogliere l’opportunità, qualora il Cska Mosca rivedesse le proprie richieste». Molte le alternative al nazionale serbo. Si va da Kolarov a Vargas passando per Ozil e Coentrao.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori