CALCIOMERCATO/ Inter, Mascherano, Rossi e Ozil i colpi da piazzare per il dopo Balotelli

- La Redazione

Balotelli in Inghilterra e all’Inter si pensa ai possibili sostituti

Balotelli1_R375_16ott08

Balotelli è a un passo dal Manchester City e in casa Inter già si parla di possibili sostituti. Dopo gli acquisti di Castellazzi e Coutinho, il calciomercato nerazzurro aveva subito un rallentamento in attesa di piazzare il colpo in uscita che potesse portare nuova liquidità nelle casse di Moratti. Il colpo appunto è proprio quello: Balotelli alla corte di Mancini e 35 milioni nelle casse nerazzurre.

L’operazione che sta dividendo a metà il popolo interista permetterebbe però di operare sul mercato con insistenza, i nomi ricorrenti negli uffici di Corso Vittorio Emanuele sono sempre i soliti, Mascherano per il centrocampo e Rossi e Mezut Ozil per l’attacco. La trattativa Mascherano è sempre aperta, il giocatore vuole fortissimamente raggiungere il suo maestro Rafa Benitez sulle sponde del Naviglio, l’argentino si presenterà regolarmente al ritiro dei Reds per mettersi a disposizione del tecnico Roy Hodgson ma farà ancora una volta presente ai dirigenti i suoi desideri.

A impedire la trattativa potrebbe essere una clausola inserita nel contratto di buonuscita di Rafa Benitez, secondo la quale lo spagnolo non potrebbe tesserare nessun campione dei Reds nell’arco di sei mesi. La sensazione tuttavia è che con il buonsenso di tutte le parti i gioco si possa giungere all’agognata fumata bianca.  Per l’attacco invece i nomi caldi sono quelli di Ozil e Giuseppe Rossi, entrambi molto giovani (22 anni il primo, 23 il secondo) e accomunati da una valutazione di mercato di poco inferiore ai 20 milioni.

Per il talento del Werder Brema, messosi in mostra nell’ultimo mondiale, bisognerà vincere la concorrenza di Juventus, Bayern Monaco e Real Madrid, per l’italoamericano invece la trattativa potrebbe essere più facile, considerata la ferma volontà del giocatore di tornare in Italia dopo un’annata piuttosto negativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori