EUROPEI ATLETICA/ E’d’argento il martello di Vizzoni. Terza medaglia azzurra

- La Redazione

Terza medaglia in due giorni per gli azzurri

Vizzoni_R375_29LUG10
Vizzoni al martello (Foto Ansa)
Pubblicità

Nicola Vizzoni, 37 anni di esperienza e un argento olimpico vinto a Sidenay 2000 regala all’Italia dell’atletica un’altra sorpresa dopo il bronzo di Meucci nei 10.000. Vizzoni vince un inaspettato argeno agli europei di Barcellona, decisivo l’ultimo lancio, con un guizzo da campione vero che ha mandato il suo martello a 79,12 e gli ha permesso di guardagnare il secondo posto dopo una gara passata tra la terza e la quarta posizione della classifica.

Il talento c’è, si è sempre saputo e lo dimostra l’impressionante costanza nei lanci: (75.72, 77.29, 78.03, 77.66, 77.95, 79.12), peccato per i molti infortuni che hanno ostacolato l’esplosione di questo atleta dopo la medaglia olimpica, ma ora è il momento della gioia.

"E’ una grande gioia – commenta Vizzoni – ho dimostrato di essere ancora competitivo 10 anni dopo Sydney. Altro che vecchio…". Il bielorusso Sviatokha, a lungo terzo è stato così relegato al quarto posto mentre il titolo è andato a l titolo è andato allo slovacco Libor Charfreitag con 80.02 e il bronzo all’ungherese Pars con 79.06.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori