CALCIOMERCATO/ Milan, dal Barca: Ibrahimovic? Nostro, ma se chiedesse di andare…

- La Redazione

La notizia di un possibile trasferimento di Zlatan Ibrahimovic al Milan è di quelle in grado di far tremare il calciomercato e di accendere la febbre dei tifosi e dei giornalisti

ibrahimovic_R375_16sett08

La notizia di un possibile trasferimento di Zlatan Ibrahimovic al Milan è di quelle in grado di far tremare il calciomercato e di accendere la febbre dei tifosi e dei giornalisti. I giornali italiani e spagnoli lavorano per trovare conferme e talvolta un po’ di fantasia, ma la suggestione è tanta e sognare – se tornerà in campo il Presidente Berlusconi – è lecito.

Così TMW ha contattato in esclusiva Manuel Estiarte, braccio destro di Pep Guardiola per avere informazioni fresche e di prima mano – fonte Barcellona – sull’ipotesi di trasferimento di Ibra in rossonero.

Il responso è stato piuttosto sibillino, lasciando effettivamente spazio a qualche interpretazione a sostegno del passaggio al Milan dell’asso svedese.

 

"Ibra è un giocatore del Barcellona e ad oggi resta con noi. Ha quattro anni di contratto, il mister è contento di tenerlo e viceversa" ha esordito Estiarte "il Mondiale, l’Italia purtroppo è uscita e per questo escono tutte queste voci. Ibra è nostro come lo sono tutti gli altri. Purtroppo è partito Yaya Touré, non volevamo lasciarlo ma vista l’offerta che è arrivata ha chiesto di partire. Se qualcuno vuole andare via noi non ci opponiamo, ma al momento non è il caso di Ibrahimovic che a Barcellona sta molto bene e il Barcellona è contento di averlo in organico".

 

Come a dire, per ora no, ma se lui volesse e l’offerta sarà adeguata…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori