CALCIOMERCATO/ Milan, per Ibra ci pensa Raiola: «Se chiama Berlusconi…»

- La Redazione

Continua la manovra di avvicinamento dei rossoneri al campione svedese

Ibrahimovic_Bar_R375_15set09

CALCIOMERCATO MILAN – Continua a circolare incessantemente negli ambienti rossoneri il nome di Zlatan Ibrahimovic. Il campione svedese del Barcellona sarebbe il principale desiderio di via Turati. Un’operazione però non semplice visto che tra cartellino e ingaggio comporta un esborso di circa 80 milioni di euro. La liquidità potrebbe essere ricavata da cessioni più o meno dolorose tra cui quella di Ronaldinho e Huntelaar. Intanto ieri è tornato a parlare per l’ennesima volta Mino Raiola, agente dell’attaccante blaugrana.

Per la prima volta il procuratore ha aperto uno spiraglio al ritorno in Italia del proprio assistito: «Partiamo dal presupposto che in questo momento Ibrahimovic non se ne vuole andare da Barcellona – dice Raiola – e che la società non ha intenzione di cederlo e, quindi, il problema non sussiste. Anche perchè semmai qualcosa dovesse accadere sarebbe Zlatan a decidere di andarsene e, soprattutto, a decidere dove andare».

Quindi l’apertura: «Chi si è voluto e si è potuto permettere un grande campione come Ibra? La Famiglia Agnelli, Moratti, Laporta… A maggior ragione, solo se volesse, Silvio Berlusconi. Chi avrebbe il coraggio di dire di no a una sua chiamata, a un suo desiderio?». I tifosi già sognano…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori