CALCIOMERCATO/ Inter, per Maicon è braccio di ferro

- La Redazione

La dirigenza nerazzurra non chiama il giocatore da molto tempo

maicon_pandev_gioia_R375x255_20apr10
Pubblicità

CALCIOMERCATO INTER – E’ ai minimi storici il rapporto fra Maicon, obiettivo di calciomercato del Real Madrid, e l’Inter. Lo ha fatto chiaramente capire Antonio Caliendo, agente del terzino brasiliano. Da come riporta il procuratore l’Inter non si sarebbe mai messa in contatto col giocatore nell’ultimo periodo che a questo punto non sa se sia incedibile o meno. «Non capisco perchè Maicon non lo dichiara incedibile – dice Caliendo – io come giocatore mi sentirei preso in giro, perchè da un lato dicono che lo vendono per determinate cifre, ma dall’altro lo dichiarano incedibile. Se fissi una cifra, significa che è sul mercato!».

Poi Caliendo ha aggiunto: «Mourinho lo vuole? Per quanto mi risulta, Mourinho non ha chiamato Maicon, ma anche se l’avesse fatto non sarebbe uno scandalo. Ma a me quello che mi fa male è che non viene ascoltato nè interpellato, è una cosa gravissima. Il ragazzo non sente i dirigenti da quando è partito ai Mondiali: non possono dire che non hanno tempo, io sono qui da mattina a sera, rispondo anche alle 3 di notte. Per questo penso che l’Inter sia in ferie».

Pubblicità

Caliendo torna quindi a parlare del rapporto “turbolento” fra il suo assistito e la dirigenza nerazzurra: «Un dirigente ha l’obbligo di dire a un giocatore magari ‘snobba la stampa, non ascoltare quanto si dice’ o cose simili, ma niente. Ho parlato con il Real Madrid ma così come altri club, parlo con loro perchè ho dei giocatori da offrire, ma quando un giocatore come Maicon è sotto contratto con una società non vado ad offrirlo certo. Mi sembra che Mourinho abbia fatto capire più volte che vuole Maicon, però c’è anche qualche lamentele di dirigenti se non del presidente dove si dice che certi ultimatum non sono accettabili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori