MILAN/ Ecco chi è Aleksandr Merkel, nuovo talento rossonero

Aleksandr Merkel viene definito da molti il fiore all’occhiello delle giovanili del Milan. Classe 1992, è un centrocampista dalla classe cristallina e corsa da vendere. Nato in Kazakistan da genitori russi, è emigrato in Germania a soli sei anni ed è cresciuto calcisticamente nel JSG Westerwald

02.08.2010 - La Redazione
milan_gruppo_gioia_R375_20nov09
Rossoneri festeggiano dopo un gol (Foto Ansa)

Aleksandr Merkel viene definito da molti il fiore all’occhiello delle giovanili del Milan. Classe 1992, è un centrocampista dalla classe cristallina e corsa da vendere. Nato in Kazakistan da genitori russi, è emigrato in Germania a soli sei anni ed è cresciuto calcisticamente nel JSG Westerwald prima di passare allo VfB Stuttgart, da dove il Milan l’ha prelevato. La gara che l’ha consacrato agli occhi dei migliori talent scout europei è stata Germania-Svizzera Uner 15, dove i teutonici si sono imposti 4-1 e lui è stato nominato migliore in campo. I milanisti se ne sono innamorati e se lo sono accaparrati sconfiggendo la concorrenza dei maggiori club europei, Bayern Monaco su tutte.

Recentemente ha dichiarato, durante un’intervista a spox.com, di aver instaurato un ottimo rapporto con Pato e di ritenere che maggior interprete del suo ruolo sia il bielorusso Hleb. Nelle ultime ore , infine, ha rifiutato una convocazione per le nazionali giovanili tedesche sperando in una futura convocazione di quella russa (Paese di origine dei suoi genitori).
 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori