CALCIOMERCATO/ Juventus, Quagliarella manca solo l’ok di De Laurentiis

- La Redazione

Proposto un prestito oneroso con diritto di riscatto

quagliarella_napoli_r375X255_06GEN10

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Juventus letteralmente scatenata sul mercato. Dopo aver ceduto Diego al Wolfsburg, operazione ufficializzata ieri, il club bianconero si è mosso per assicurarsi un degno sostituto del verdeoro. In un primo momento ha provato a portare a Torino Totò Di Natale, capocannoniere della scorsa stagione. Con l’Udinese era già tutto fatto ma l’attaccante friulano ha preferito ringraziare e rimanere federe ai colori del Friuli. La Juve, a quel punto, ha virato clamorosamente su Fabio Quagliarella.

Un’operazione nata quasi “per scherzo” ma che è diventata via via sempre più concreta. Le ultime vogliono la Vecchia Signora aver offerto un prestito onero da 4,5 milioni di euro più un riscatto fissato a 10,5. Un’operazione da circa 15/16 milioni di euro come spiega l’esperto di calciomercato di Sky Sport Gianluca Di Marzio: «Juventus e Napoli sono sostanzialmente d’accordo dal punto di vista economico per un prestito di 4,5 milioni di euro e un diritto di riscatto già prefissato a 10,5 milioni di euro per la prossima stagione. Considerando che il club bianconero ha intenzione di pagare il prestito così tanto, è impensabile che non riscatti il giocatore nella prossima stagione. Si parla quindi di una futura cessione a titolo definitivo, un po’ la formula utilizzata dal Napoli per prendere Cavani dal Palermo. Mancano ancora le firme sui contratti, quindi l’affare non è ancora concluso. Quagliarella e il Napoli si sono già parlati in queste ore: se si lasceranno, come sembra, si lasceranno di comune accordo, quindi senza alcun tipo di polemica».

Chiaro indizio che l’affare potrebbe andare in porto il fatto che il bomber di Castellammare di Stabia non è stato schierato nella gara di ieri contro l’Elfsborg. Anche Mazzarri, infatti, avrebbe dato il suo assenso all’operazione deciso a puntare su Cavani e sul prossimo arrivo Josè Ernesto Sosa, argentino ormai ex-Bayern Monaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori