MILAN CATANIA – Il dubbio di Allegri: Inzaghi o Robinho con Ibrahimovic?

- La Redazione

Dopo la vittoria in coppa il Milan deve tornare alla vittoria in campionato

allegri_R375x255_17nov09
Massimiliano Allegri (Foto: ANSA)
Pubblicità

MILAN – Massimiliano Allegri non si fida del Catania. Mette in fila motivazioni, rispetto dell’avversario, attenzione. Soprattutto attenzione, come quella che è mancata in occasione del secondo gol subito a Cesena. Ora tocca al Catania. Come finisce? “Spero con una vittoria. Noi veniamo da una bella vittoria che ci ha portato via energia. Ma la squadra ne è uscita con un successo importante per il morale dopo il k.o. in Romagna. Il Catania è una squadra ben organizzata e ha giocatori di qualità. Dobbiamo affrontarlo nel migliore dei modi e sapere che come tutte le altre sarà una partita difficile”.

Come si possono battere i siciliani? “Dobbiamo avere la pazienza di aspettare senze concedere nulla agli avversari. Il Catania lo scorso anno ha fatto bene e ha mantenuto una buona organizzazione difensiva, senza dimenticare che può contare ancora su giocatori con elevate qualità tecniche”.

E chi giocherà? "Lo deciderò dopo la rifinitura. Ma ricordo che abbiamo anche Inzaghi tra l’altro in ottima condizione. E Ibra e Inzaghi possono giocare insieme o all’inizio o durante". La presenza poi di Barbara Berlusconi in tribuna per l’esordio in Champions League e la visita della figlia del patron Silvio Berlusconi nello spogliatoio alla fine della partita hanno fatto molto piacere ad Allegri. "Il presidente Silvio Berlusconi si interessa molto del Milan; l’ho sentito ieri sera al telefono ed era molto contento per la vittoria contro l’Auxerre".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori